le notizie che fanno testo, dal 2010

Test medicina 2014: Bari plico aperto. UDU: tutto da annullare. Al via ricorsi

L'Udu e la Rete degli Studenti Medi segnalano "irregolarità" nei test d'ingresso in medicina e veterinaria 2014, e denuncia che a Bari "un plico, non solo è stato aperto prima che gli studenti entrassero, ma addirittura al suo interno sono state ritrovate solo 49 buste a fronte delle 50, motivo per cui l'intero test potrebbe essere annullato". Presentato un esposto in Procura e al via maxi ricorso contro i test d'ingresso e il numero chiuso.

"Centinaia sono le irregolarità in tutta Italia verificatesi, anche quest'anno, durante i test d'ingresso, le segnalazioni aumentano di ora in ora da tutti gli atenei italiani: dalla violazione dell'anonimato, a plichi di test danneggiati, a violazioni diffuse della procedura, a domande palesemente errate" denuncia l'Udu (Unione degli universitari) commentando l'andamento dei test d'ingresso in medicina e veterinaria 2014. In particolare, l'Udu e la Rete degli Studenti Medi segnalano "irregolarità gravi" nei test d'ingresso a Bari dove "un plico, non solo è stato aperto prima che gli studenti entrassero, ma addirittura al suo interno sono state ritrovate solo 49 buste a fronte delle 50 che dovevano essere presenti dentro ogni plico: motivo per cui l'intero test potrebbe essere annullato". Gianluca Scuccimarra, Coordinatore Nazionale Unione degli Universitari, annuncia quindi che insieme a Rete degli Studenti Medi è stato dato "mandato all'avvocato Michele Bonetti di sporgere un esposto alla Procura della Repubblica denunciando tutte le irregolarità" che le due associazioni stanno ricevendo in queste ore da tutte le sedi chiedendo "per il caso di Bari il sequestro penale di tutti i compiti inoltrati al Cineca per la correzione e di tutta la documentazione in originale presente ancora presso l'Ateneo". I sindacati degli studenti chiariscono: "Se i compiti sono usciti da Bari o da un'altra sede è tutto il concorso da annullare" perché "in una graduatoria nazionale quello che succede a Bari si ripercuoterà a catena sulle altre sedi". Udu e Rete degli Studenti Medi chiedono quindi al ministro dell'Istruzione "di sanare le ammissioni di tutti i partecipanti al test consentendo loro di studiare nel prossimo anno accademico" visto che "se un concorso è truccato non possono rimetterci sempre gli studenti". Inoltre, i due sindacati annunciano che sono già aperte "le adesioni al maxi ricorso collettivo contro i test d'ingresso".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: