le notizie che fanno testo, dal 2010

Terrorismo dallo Yemen, Obama scalda i droni

Le ultime notizie parlano di altri 26 pacchi sospetti sequestrati dalle autorità yemenite, dopo il pacco bomba spedito tramite UPS e quello ritrovato a Dubai. Il mittente sarebbe l'Al Qaida yemenita e Obama è pronto a "distruggerla", forse con i droni.

Il Presidente USA Barack Obama, Nobel per la Pace (alcune volte è bene ricordarlo) si è detto determinato a "distruggere" Al Qaida nello Yemen e ha precisato agli americani che esisterebbe una "minaccia terroristica credibile nei confronti" dell'America.
Questa minaccia deriverebbe dal fatto che ieri è stato prima lanciato, per poi essere smentito, un allarme bomba su un aereo UPS partito dallo Yemen e diretto a Chicago, dove pare un toner di una stampante sarebbe stata "manipolato" per farlo diventare un esplosivo.
Obama però afferma che "un esame meticoloso di questi pacchetti ha mostrato che contengono apparentemente esplosivi" anche se poco prima le autorità di sicurezza americane, cioè l'FBI, smentivano il fatto che fosse in atto un possibile attacco terroristico coordinato contro gli Stati Uniti, visto che si era detto (come ripotò anche la CNN) che le analisi del toner erano risultate "negative" alla presenza di materiale esplosivo.
Un bel mistero, perché dopo poche ore invece sia Obama che il Ministro degli Interni britannico, Theresa May (è nello scalo di Londra che è stato individuato il toner sospetto) confermano che invece l'Al Qaida yemenita avrebbe tentato di spedire per posta, a questo punto, la bomba. Sembra infatti che la cartuccia della stampante invece contenesse "effettivamente del materiale esplosivo" ma si sta cercando di capire se sarebbe stato in grado di esplodere.
Barack Obama avrebbe anche precisato che probabilmente i destinatari sarebbero stati i "luoghi di culto ebrei, a Chicago" dove il Presidente USA dovrebbe trascorrere la notte tra sabato e domenica, ultime tappe della campagna elettorale prima delle elezioni di metà mandato che si svolgeranno martedì.
Barack Obama sembra quindi accusare AQAP, ovvero Al Qaida in the Arabian Peninsula e braccio yemenita di Osama Bin Laden, come il mittente di questi pacchi esplosivi (pare che uno sia stato trovato anche a Dubai), e questa sarebbe stata una sorta di prova generale stile 11 Settembre, già si dice.
Gli USA d'altronde sarebbero pronti da tempo ad avviare un possibile attacco nello Yemen visto che già ad agosto uscì la notizia che l'amministrazione Obama stesse pianificando un attacco contro l'Al Qaida yemenita attraverso i famosi droni telecomandati, almeno secondo quanto riportarono CBS News e altri blog e fonti giornalistiche americane, e di cui anche noi avevamo scritto (http://tinyurl.com/29ffdb4).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: