le notizie che fanno testo, dal 2010

Francia: dopo Marcia, vertice UE per coordinare azioni e leggi contro terrorismo

Secondo il quotidiano Le Monde, sarebbero almeno 2 milioni le persone che hanno partecipato oggi a Parigi alla "Marcia repubblicana", quella che il ministro degli Esteri francese ha già ribattezzato la "Marcia Mondiale delle libertà". Intanto, fissato per il 16 gennaio un vertice con tutti i ministri dell'Interno dell'Unione europea per coordinare le azioni e le leggi europei affinché siano adeguate ad affrontare la minaccia terroristica.

Secondo il quotidiano Le Monde, sarebbero almeno 2 milioni le persone che hanno partecipato oggi a Parigi alla "Marcia repubblicana", in segno di solidarietà alle 17 vittime degli attentati jihadisti che hanno tenuto sospesa la Francia per tre giorni e per manifestare contro il terrorismo. Insieme ai "comuni" cittadini hanno marciato anche circa 50 Capi di Stato o loro rappresentati (vedi la lista completa). Al fianco di a Francois Hollande, anche il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il presidente palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen). Presenti anche i rappresentanti delle principali religioni. "Parigi sarà la capitale mondiale della resistenza contro il terrorismo e per la difesa della libertà, sarà davvero la Marcia Mondiale delle libertà" assicura il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius, aggiungendo: "Ci sono i rappresentanti di tutto il mondo, perché la causa è globale. La reazione dei francesi e del mondo è senza precedenti". Il ministro dell'Interno, Bernard Cazeneuve, dopo un incontro con i principali colleghi dei Paesi europei e degli Stati Uniti, anticipa che si ta discutendo per arrivare ad un accordo per rafforzare la cooperazione internazionale in merito alla lotta contro il terrorismo. Cazeneuve annuncia quindi che il 16 gennaio è stata fissata una riunione con tutti i ministri dell'Interno dell'Unione europea per coordinare le azioni e le leggi europei affinché siano adeguate ad affrontare la minaccia terroristica. Il 18 febbraio a Washington, invece, ci sarà un vertice internazionale contro il terrorismo, come rivela l'ex ministro della Giustizia degli Stati Uniti. La Francia rimane in allerta per possibili nuovi attacchi, e per questo ha mantenuto il suo dispositivo anti-terrorismo Vigipirate al suo più alto livello (alerte attentat).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: