le notizie che fanno testo, dal 2010

Crotone: richiedente asilo voleva tagliare la gola agli infedeli, arrestato

Arrestato un 29enne iracheno richiedente asilo perché accusato di associazione con finalità di terrorismo internazionale: allo Sprar di Crotone tentava di convincere gli altri migranti ad unirsi all'ISIS.

Arrestato un uomo di 29 anni di nazionalità irachena, richiedente asilo, che secondo le indagini della Polizia istigava alcuni ospiti del centro Sprar di Crotone ad affiliarsi all'ISIS e a perpetrare atti violenti con finalità terroristiche. L'uomo è ritenuto responsabile del reato di associazione con finalità di terrorismo internazionale e istigazione a delinquere.
"Agli infedeli bisognerebbe tagliare la gola": è solo una delle frasi frasi incriminate intercettate dagli agenti, che da settimane monitoravano il suo percorso di radicalizzazione fatto di continue visioni di filmati cruenti che inneggiavano alla guerra santa e di attività di proselitismo con altri stranieri di fede islamica. Nelle conversazioni telefoniche con la sorella, intercettate dalla Digos di Crotone, l'uomo giustifica la scelta di non voler tornare a casa per unirsi ai combattenti dello Stato Islamico sostenendo di voler rimanere in Italia perché la sua missione sarebbe stata quella di "redimere gli infedeli".
«La nostra Polizia, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro ha svolto un ottimo lavoro a conferma che il sistema di prevenzione e sicurezza sta funzionando. - ha sottolineato il ministro dell'Interno Marco Minniti - Si tratta di un successo investigativo molto importante che fa seguito ad un lungo lavoro di indagine condotto con grande professionalità».

© riproduzione riservata | online: | update: 19/06/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Crotone: richiedente asilo voleva tagliare la gola agli infedeli, arrestato
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI