le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto su Appennino romagnolo: 24 scosse ravvicinate a Montefeltro

Per fortuna solo un po' di paura nella zona dell'Appennino Romagnolo, dove da ieri 24 maggio, dalle ore 12 e 40 in poi, la terra a cominciato a tremare nel distretto sismico di Montefeltro, colpendo in particolar modo il Comune di Bagno di Romagna (FC), come riporta l'INGV.

Per fortuna solo un po' di paura nella zona dell'Appennino Romagnolo, dove da ieri 24 maggio, dalle ore 12 e 40 in poi, la terra a cominciato a tremare nel distretto sismico di Montefeltro, colpendo in particolar modo il Comune di Bagno di Romagna (FC) perché situato a 10 Km dall'epicentro, come riporta INGV - Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. E' infatti l'INGV ad evidenziare che nel giro di poco più di 12 ore si sono registrate ben 24 scosse di terremoto, per fortuna tutte di lieve intensità. Forse quelle che hanno spaventato di più sono state le due scosse registrate intorno alle due di notte del 25 maggio nel giro di un paio di minuti di distanza l'una dall'altra, entrambe della stessa intensità. Un scossa di terremoto è stata dall'INGV registrata alle 02:05:41 italiane, di magnitudo 3.1 e ad una profondità di 7.5 km, mentre la seconda è avvenuta alle 02:07:58 italiane, sempre di magnitudo 3.1 e ad una profondità di 7.4 km. L'ultima scossa finora registrata risale alle ore 03:51:11 italiane, con una intesità di 2.6 magnitudo. Molte persone sono uscite dalle loro case per la paura, ma solo una decina di persone sembra aver allertato i Vigili del fuoco. Non si registrano per fortuna danni a persone o a cose.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: