le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto oggi tra Caserta e Benevento: due scosse forti magnitudo 4,2 e 3,7

La Campania, tra le province di Caserta e Benevento, trema ancora. L?INGV ha rilevato questa mattina già 4 scosse di terremoto, di cui due di magnitudo 4,2 e 3,7. Ecco i Comuni che hanno avvertito maggiormente le scosse di terremoto di oggi, tra Caserta, Benevento ma anche Campobasso e Isernia (Molise).

Tremano ancora le province tra Caserta e Benevento, in Campania. Nel distretto sismico dei Monti del Matese, in un area tra la Campania e il Molise, l'INGV da questa notte, 20 gennaio 2014, ha già registrato tre scosse di terremoto, la prima alle ore 8:12 e l'ultima alle ore 10:00. Proprio la prima scossa di terremoto ha spaventato gli abitanti tra Caserta e Benevento, poiché la magnitudo è stata di 4,2, con epicentro ad una profondità di 11.1 km. Come segnale l'INGV, i Comuni più vicini all'epicentro del terremoto di oggi, cioè quelli compresi entro i dieci chilometri, sono: San Potito Sannitico, San Gregorio Matese, Castello Del Matese, Gioia Sannitica, Piedimonte Matese, in provincia di Caserta; Cusano Mutri, Faicchio, in provincia di Benevento; Ma la scossa di terremoto 4,2 potrebbe essere stata avvertita nitidamente anche da quei Comuni compresi in una zona che va dai 10 ai 20 chilometri dall'epicentro del sisma, che come precisa l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sono: Dragoni, Ruviano, Sant'angelo D'alife, Alife, Alvignano, Castel Campagnano, in provincia di Caserta; Pietraroja, Puglianello, Cerreto Sannita, Guardia Sanframondi, Solopaca, Telese Terme, San Lorenzello, San Salvatore Telesino, Amorosi, Castelvenere, in provincia di Benevento; Guardiaregia, San Massimo, Campochiaro, Colle D'anchise, Spinete, Vinchiaturo, San Polo Matese, Sepino, Baranello, Bojano, in provincia di Campobasso; Roccamandolfi, Cantalupo Nel Sannio, in provincia di Isernia. Le altre tre scosse di terremoto rilevate dall'INGV oggi sono state alle ore 8:21, 8:55 e alle ore 10:00, compresi tra una magnitudo 2,1 e 3,7. Per il momento, non sembrano esserci segnalazioni di danni a persone o cose.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: