le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto oggi: 2 nuove forti scosse in Toscana. Lista in tempo reale INGV Iside

Due nuove forti scosse in Toscana dopo il sisma 5,2 del 21 giugno scorso, sempre nell'area tra la Lunigiana e la Garfagnana. L'INGV segnala un terremoto oggi pomeriggio di magnitudo 4.4 che ha fatto spaventare persino le gente in spiaggia e un secondo terremoto 3,6 questa sera, sempre in provincia tra Lucca e Massa Carrara. Ecco la lista degli ultimi terremoti grazie a INGV Iside.

Continua a tremare la terra in Toscana. Dopo la forte scossa di magnitudo 5,2 avvenuta il 21 giugno, l'area tra la Lunigiana e la Garfagnana sembrava destinata pian piano ad un ritorno alla normalità, visto che progressivamente si registravano sempre minori terremoti. Invece oggi la paura è tornata all'improvviso tra la provincia di Lucca e Massa. Come segnala l'INGV, una prima scossa di terremoto oggi nel distretto sismico delle Alpi Apuane è stata rilevata alle ore 11:31, di magnitudo 2,2. Ma questa scossa ha solo anticipato il terremoto che oggi in Toscana ha fatto spaventare persino la gente che si trovava al mare. Alle ore 16:40, infatti, la terra ha tremato in provincia di Lucca e Massa Carrara a causa di un terremoto di magnitudo 4,4. Come riporta l'INGV, i Comuni più vicini all'epicentro, individuato ad una profondità di 9.8 km, sono: Piazza al Serchio, Vagli Sotto, Minucciano, Giuncugnano, in provincia di Lucca; Casola in Lunigiana, in provincia di Massa-Carrara. Gli altri Comuni che potrebbero aver avvertito la scossa di terremoto oggi, poiché compresi in una zona che va tra i 10 ed i 20 chilometri dall'epicentro, sono invece: San Romano in Garfagnana, Careggine, Camporgiano, Seravezza, Villa Collemandina, Stazzema, Sillano, in provincia di Lucca; Montignoso, Fivizzano, Comano, Carrara, Massa, Licciana Nardi, Fosdinovo, in provincia di Massa Carrara; Collagna, in provincia di Reggio Emilia; Ortonovo, in provincia di La Spezia. Dopo questa prima forte scossa, l'INGV ha riportato nella sua lista altri 8 terremoti oggi tra la Lunigiana e la Garfagnana, tutti compresi tra una magnitudo 2 e 2.8. Alle ore 20:18, infine, un terremoto di magnitudo di 3,6 ha fatto nuovamente spaventare la popolazione tra Lucca e Massa. Grazie al servizio dell'INGV ribattezzato Iside, è possibile monitorare la lista degli ultimi terremoto in tempo reale, che segnala anche i sisma di minore intensità. "Non si vive piu. La gente è terrorizzata. Non ci voleva" dice subito dopo il terremoto di oggi pomeriggio il sindaco di Casola Riccardo Ballerini, a cui gli fa eco il collega di Fivizzano, Paolo Grassi: "Avevamo già fatto circa 600 controlli per la stabilità degli edifici. Per ora ho sospeso quelli programmati per stasera e domani, anche per motivi di sicurezza dei tecnici. Probabilmente dovremo ricominciare tutto da capo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: