le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto in Emilia oggi: 11 morti nel modenese. Monti: avere fiducia

Nuovo terremoto in Emilia Romagna oggi, nella zona in provicia di Modena, alle ore 9 del mattino, di magnitudo 5.8. Sarebbero 11 i morti. Mario Monti: "abbiate fiducia".

Una scossa di magnitudo 5.8 alle ore 9 di questa mattina ha sconvolto nuovamente l'Emilia Romagna, gettando nel panico le città già colpite dal sisma di pochi giorni fa e facendo piombare nell'incubo altri paesi del modenese, quali Mirandola, San Felice, Concordia, Finale, Novi, Cavezzo, Medolla e Cento.
Sono in queste città, infatti, che si sono registrati purtroppo dei decessi, a causa del forte sisma registrato ad una profondità che va dai 5 e i 10 km, provocando 11 morti, stando agli ultimi aggiornamenti.
Il terremoto in Emilia Romagna di oggi ha avuto come epicentro l'area che comprende le città di Camposanto, Cavezzo, Medolla, Mirandola, San Felice Sul Panaro, San Possidonio e San Prospero, ma la forte scossa di quasi 6 gradi di magnitudo è stata avverta un po' in tutto il Nord Italia, Milano compresa, ma anche in Umbria a Toscana.
Le scuole naturalmente sono state immediatamente evacuate, e attorno alle zone colpite si stanno già organizzando campi di accoglienza per gli sfollati.
Dopo il primo terremoto di oggi alle ore 9, l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato oltre 60 scosse, senza contare tutte quelle che in Emilia Romagna si sono avute dopo il terremoto dello scorso 20 maggio.
I sismologi dell'IGNV ipotizzano quindi che questi violenti terremoti nella zona potrebbero avere origine dalla rottura di una o più faglie.
"La struttura responsabile del terremoto di oggi nel modenese è la struttura complessa del tratto settentrionale dell'Appennino, nel quale la catena montuosa prosegue sotto la Pianura Padana. La struttura è la stessa legata al sisma del 20 maggio, ma probabilmente avvenuta su una faglia adiacente. Non si tratta quindi una replica in senso stretto" precisa infatti il sismologo dell'INGV.
Il presidente del consiglio Mario Monti, convocata una conferenza stampa dopo il terremoto in Emilia Romagna avvenuto oggi, ha invitato tutti cittadini delle zone colpite ad avere fiducia, garantendo l'impegno dello Stato perché tutto avvenga rapidamente e nel modo migliore.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: