le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto in Ecuador: il mistero della luce apparsa in cielo. Video

Sale a 272 morti e circa 2mila feriti il conto delle vittime del terremoto magnitudo 7.8 che ha devastato l'Ecuador. "Il dolore è immenso, ma lo spirito del popolo ecuadoriano è maggiore" assicura il presidente Rafael Correa. Fa discutere il video della misteriosa luce apparsa in cielo prima del terremoto. I ricercatori assicurano che si tratta di una luce tellurica anche se non assomiglia ad una aurora boreale.

Nella giornata del 16 aprile (le ore 2:58 del 17 aprile in Italia) l'Ecuador è stato scosso da un forte terremoto di magnitudo 7.8 sulla scala Richter, con epicentro a circa 170 chilometri da Quito e ad appena 27 chilometri da Muisne. Il terremoto ha causato, stando agli ultimi dati aggiornati, almeno 272 morti e circa 2mila feriti. Oltre ai crolli, si sono registrate vittime nelle città di Manta, Portoviejo e Guayaquil: in quest'ultima città durante il sisma è crollato un ponte nonostante l'epicentro della scossa è stato individuato a circa 300 chilometri di distanza. La zona più colpita dal terremoto è la parte settentrionale dell'Ecuador, nella provincia di Esmeraldas e di Manabi. Nella città di Portoviejo invece sono evasi circa un centinaio di detenuti dalla prigione di El Rodeo, a seguito del crollo di un muro.
Secondo la Croce Rossa dell'Ecuador più di 1.200 volontari sono già al lavoro e si cerca ancora nella speranza di trovare qualche superstite tra le macerie. "Il dolore è immenso, ma lo spirito del popolo ecuadoriano è maggiore" assicura il presidente Rafael Correa.

L'Ecuador si trova tra due placche tettoniche in movimento, tanto che nel 1987 per un terremoto morirono oltre mille persone. Dopo la prima grande scossa ne sono seguite circa un centinaio di assestamento. Il terremoto in Ecuador segue quelli avvenuti negli ultimi giorni in Giappone, che ha fatto tremare anche il nord del Perù ma si è avvertito con forza anche nella parte meridionale della Colombia. Poche ore più tardi il terremoto in Ecuador, circa alle ore 9:30 ora italiana, una scossa di magnitudo 6,1 è stata invece registrata nell'Oceano Pacifico meridionale, arcipelago del Regno di Tonga che si trova a circa un terzo della distanza tra Nuova Zelanda e Hawaii, a sud delle Samoa e a est delle Fiji. Subito dopo il sisma in Ecuador, inoltre, c'è stata l'eruzione del vulcano Villarica in Cile.

Ad essere diventato virale però è un video che mostra una misteriosa luce nel cielo apparsa poco prima del terremoto che ha devastato l'Ecuador. Stando ad alcune testimonianze su Twitter riportate dai media locali, la misteriosa luce apparsa nel cielo sarebbe stata osservata in città come Guayaquil e Duran. A stretto giro è arrivata la possibile spiegazione di questo strano fenomeno. I ricercatori della Rutgers University (EEUU) hanno fatto notare che si tratterebbe di una luce tellurica (earthquake lights) che appare in cielo sopra o in vicinanza di aree con stress tettonico, attività sismica o eruzioni vulcaniche. Anche a L'Aquila è stato osservato e documentato il fenomeno delle luci telluriche nove mesi prima del terremoto del 2009 e per 5 mesi dopo l'accadere del sisma. Spiegazione però che ancora non riesce a convincere tutti. L'aspetto delle luci telluriche è infatti "simile a quello di un'aurora boreale e il colore varia di solito dal bianco all'azzurro, però occasionalmente sono stati riportati casi di luci con un maggiore spettro visibile di colori" come riporta Wikipedia. Come si osserva nel video, invece, questa luce apparsa prima del terremoto in Ecuador sembra più simile ad una sorta di cometa, con tanto di coda.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: