le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto L'Aquila: due scosse nel giro di due giorni. Nessun danno

Nel giro di due giorni ci sono state due scosse (intorno alla magnitudo 3) di terremoto intorno a L'Aquila, e anche se il sisma per fortuna non ha provocato alcun danno, la mente viaggia fino a quella terribile notte del 6 aprile 2009.

Purtroppo ogni volta che la terra trema, nei pressi de L'Aquila (da sempre zona sismica), inevitabilmente il terremoto torna a far notizia, perché è inevitabile non far viaggiare la mente fino a quella terribile notte del 6 aprile 2009, quando la scossa più forte di un evento sismico che si andava ormai protaendo da diversi mesi ha causato 308 vittime e oltre 1600 feriti, senza contare gli ingenti danni che purtroppo rimangono ancora visibili nel centro del capoluogo abruzzese, e non solo. Per fortuna la scossa di terremoto avvertita ieri sera, e registrata dall'INGV (Istituto di geofisica e vulcanologia) non ha causato nessun danno, ma probabilmente riaccende qualche ansia visto che solo due giorni prima (il 5 settembre) era stata avvertita un'altra scossa, entrambe nel distretto del Gran Sasso. Quella del 5 settembre era di magnitudo 2.8 ad una profondità di 10.1 km, mentre quella del 7 settembre, registrata intorno alle 23:10, era di magnitudo poco superiore (3) e sempre più o meno alla stessa profondità (10.8 km). Interessati dal terremoto, in entrambi i casi, gli stessi Comuni la cui scossa è stata avvertita in particolare a Barete, Capitignano e Pizzoli, tutti in provincia de L'Aquila.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: