le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto Campania e Molise oggi in tempo reale con Iside (INGV): più di 130 scosse

Ancora scosse di terremoto oggi in Campania e Molise, tra Caserta, Benevento, Campobasso, Isernia (ma avvertito anche a Napoli e nel Lazio). Con Iside, il portale dell'INGV, è possibile monitorare la lista dei terremoti in tempo reale. La Protezione Civile informa che "le prime verifiche effettuate dai Vigili del fuoco e dalle squadre di tecnici non riportano situazioni di particolare criticità per strutture e infrastrutture" nonostante il forte terremoto del 29 dicembre, di magnitudo 4,9.

L'INGV continua a registrare anche oggi nuove scosse di terremoto in Campania, tra la provincia di Caserta e Benevento. Dopo il forte terremoto di ieri 29 dicembre (ore 18:08) di magnitudo 4.9, infatti, l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha rilevato decine e decine di nuovi sismi, anche se le scosse sono presumibilmente di assestamento, visto che variano da una magnitudo 2 ad una magnitudo 3,2 per toccare anche una magnitudo 3,7 intorno alle ore 21:00 di ieri. I Comuni maggiormente interessati dal terremoto sono quasi tutti in provincia di Caserta (San Potito Sannitico, Gioia Sannitica, Castello Del Matese, San Gregorio Matese, Piedimonte Matese, Dragoni, Ruviano, Sant'Angelo d'Alife, Alife, Alvignano, Castel Campagnano), Benevento (Cusano Mutri, Faicchio, Pietraroja, Guardia Sanframondi, Cerreto Sannita, Puglianello, Telese Terme, San Salvatore Telesino, San Lorenzello, Castelvenere, Amorosi), ma anche quelli delle Molise come Campobasso (Campochiaro, San Massimo, Guardiaregia, Colle d'Anchise, San Polo Matese, Vinchiaturo, Spinete, Sepino, Bojano, Baranello) e Isernia (Roccamandolfi, Macchiagodena, Cantalupo nel Sannio). Come riporta l'ultimo bollettino della Protezione Civile, il terremoto (avvertito nitidamente anche a Napoli e in alcuni Comuni del Lazio) nonostante abbia generato "situazioni di paura e l'abbandono della abitazioni da parte di alcune persone" non ha per fortuna creato "situazioni di particolare criticità per strutture e infrastrutture", come da rilievi dei Vigili del fuoco e delle squadre di tecnici. La Protezione Civile informa inoltre che a seguito della scossa di terremoto delle 18.08 di ieri, una frana ha interessato un acquedotto nel comune di San Gregorio Matese, in provincia di Caserta, comportando l'interruzione del servizio idrico, ma che Regione Campania sta già intervenendo per risolvere la situazione. Poiché in tutto sono state rilevato più di 130 scosse tra ieri ed oggi, chiunque può monitorare la situazione dei terremoti in tempo reale grazie ad Iside, il servizio offerto dall'INGV che nel proprio portale aggiorna una lista degli ultimi 20 eventi sismici ogni 10 minuti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: