le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto Abruzzo: nella Marsica come nel 1915. Ancora paura

Secondo terremoto in pochi giorni in Abruzzo. Quattro giorni fa il sisma fu localizzato nella Piana del Fucino mentre oggi la terra è tremata nella Marsica, come nel 1915. Per fortuna non della stessa portata, visto che allora causò ben 30.000 vittime.

Solo 4 giorni fa (9 gennaio 2011) in Abruzzo era tornata la paura a causa di un terremoto localizzato nella Piana del Fucino, di magnitudo 3.9 ed a una profondità di 8.1 km (Terremoto Abruzzo: nuova scossa magnitudo 3.9. Torna la paura - http://tinyurl.com/625rhqd). Oggi una nuova scossa ha fatto tremare la Marsica, registrata alle ore 19.55 di magnitudo 3.3 e sempre ad una profondità di circa 8 km. A fare ancora più paura il fatto che proprio oggi cade il giorno del tragico anniversario del terremoto della Marsica del 1915, che causò più di 30.000 vittime, delle quali 10 mila ad Avezzano, rasa al suolo dal sisma.
Il terremoto della Marsica del 1915 fu dell'XI grado della scala Mercalli con epicentro nella conca del Fucino, anche se l'ondata sismica colpì molte zone dell'Italia centrale, compreso il Lazio e la Campania, raggiungendo anche una intensità del VII grado Mercalli. Per mesi, inoltre, ci furono circa un migliaio di altre scosse.
Per fortuna oggi ci sono stati solo lievi danni a Rosciolo, frazione di Magliano dei Marsi (L'Aquila), dove è immediatamente intervenuta la Protezione Civile e i Vigili del Fuoco.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: