le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto 27 gennaio 2012: la paura di Simona Ventura su Twitter

La paura del terremoto del 27 gennaio 2012, che ha colpito la provincia di Parma e di Massa Carrara, scorre su Twitter, dove cinguetta spaventata anche Simona Ventura. Perché la "breve scossa di terremoto nel nord Italia seguita da migliaia di tweet di assestamento" come rivela un utente del social network.

Sono state in tutto 4 le scosse che hanno fatto tremare la terra nelle province di Parma e Massa Carrara, di cui una più importante, la prima, quella registrata dall'IGNV alle ore 15:53 di magnitudo 5.4, per fortuna ad una profondità di circa 60 chilometri. Dopo una prima scossa di assestamento alle ore 16:23 di 2.7, un altro terremoto di magnitudo 3.2 alle ore 16:34 ha messo nuovamente in agitazione la zona sismica colpita, quella di Frignano. Ad allarmare, inoltre, una parte di popolazione anche le parole del sismologo Salvatore Barba, che all'Agi ipotizza che ci potrebbero essere "altre scosse dopo quella di oggi, anche più forti". Per fortuna, però, l'INGV ha finora registrato solo un aulteriore piccolo terremoto, sempre nella stessa zona, alle ore 18:48 ma di magnitudo 2.
La Protezione Civile si è subito mossa per mettere in sicurezza i luoghi più a rischio, soprattutto dove sono avvenuti dei crolli, come alla Reggia di Colorno ma anche a Carrara. La Protezione Civile si è quindi riunita alla prefettura di Parma per fare il punto della situazione, anche se precisa immediatamente, per evitare di alimentare il panico, che il terremoto di oggi 27 gennaio 2012, che ha colpito le province di Parma e Massa Carrara, è stato un "episodio diverso da quello dei giorni scorsi" e che "le due cose non vanno collegate".
Nonostante questo sulla Rete il tam tam sul terremoto si è immediatamente allargato, da Facebook dove centinaia di utenti si sono scambiati messaggi, per raccontare come hanno vissuto quei circa venti secondi di scossa che sembravano non finire mai, a Twitter, dove anche una Simona Ventura cinguetta impaurita: "Di nuovo terremoto!!! A Milano cazzarola!! Sto tremando come una foglia.." e poi "Ragazzi, una sensazione bruttissima. mi sono resa conto che, nel caso arrivasse un terremoto più forte, non saprei dove rifugiarmi ora lo so".
Non mancano naturalmente i commenti ironici, come quello di "nataliacavalli" che scrive: "Glielo dite voi alla Canalis che contro lo sciame sismico l'Autan non fa niente?", oppure "accentosvedese" che ipotizza: "il terremoto è chiaramente un messaggio subliminale per ricordarci dell'uscita del nuovo disco dei Litfiba".
C'è anche chi si lamenta del fatto che mentre la terra trema, gli utenti della Rete twittano, anche se "Peter Petardo" ricorda ironicamente: "Non capisco perché alcuni si siano lamentati di chi twittava del terremoto: i dinosauri non lo fecero e si estinsero per questo".
Ma forse a riassumere al meglio lo spirito di chi usa abitualmente i social noetwork per comunicare è "Umberto Romano" che spiega: "Breve scossa di terremoto nel nord Italia seguita da migliaia di tweet di assestamento".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: