le notizie che fanno testo, dal 2010

INGV: sciame sismico in provincia di Perugia, terremoti tra magnitudo 2,4 e 3,3

L'INGV ha rilevato nella notte di oggi, 23 gennaio, uno sciame sismico in provincia di Perugia, sia nel distretto sismico del Metauro che nel Bacino di Gubbio (Umbria). Le scosse di terremoto sono andate da una magnitudo 2,4 ad una magnitudo 3,3, quest'ultima registrata dalle ore 8:10 di oggi. I Comuni ha hanno maggiormente avvertito o terremoto sono Gubbio, Pietralunga, Scheggia e Pascelupo, Costacciaro, in provincia di Perugia.

L'INGV ha rilevato questa notte uno sciame sismico nella zona in provincia di Perugia, Umbria. Le prime due scosse di terremoto, di magnirudo 2,4 e 2,8, sono state registrate dall'INGV nel distretto sismico del "Metauro", in provincia di Perugia, ad una distanza ravvicinata di 10 secondi, alle ore 3:03 di oggi, 23 gennaio. I Comuni che hanno maggiormente avvertito le due scosse di terremoto sono Pietralunga, Montone, Gubbio, Umbertide, Scheggia e Pascelupo, in provincia di Perugia ma anche Apecchio, Cantiano, Piobbico, in provincia di Pesaro e Urbino (Marche). Alle ore 6:22 di questa mattina, però, un nuovo sciame sismico ha fatto tremare la provincia di Perugia, questa volta localizzato dall'INGV nel distretto sismico del "Bacino di Gubbio". La prima scossa di terremoto è stata di magnitudo 2,5 mentre la seconda, quella di maggiore intensità in riferimento a tale sciame sismico, è stata di magnitudo 3,3 alle ore 8:10 di oggi. A seguire, come rileva l'INGV (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), sono seguite altre due scosse di terremoto di magnitudo 2,6, rispettivamente alle ore 8:16 e alle ore 9:00 di questa mattina. I Comuni che hanno avvertito maggiormente tale sciame sismico nel Bacino di Gubbio sono: Gubbio, Pietralunga, Scheggia e Pascelupo, Costacciaro, in provincia di Perugia; Cantiano, in provincia di Pesaro e Urbino (Marche).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: