le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto Marche oggi: continua sciame sismico tra Ancona e Macerata

La zona costitera tra Ancona e Macerata, nelle Marche, sembra continuare ad essere interessata da uno sciame sismico. Dopo il terremoto del 21 luglio di magnitudo 4.9, e diverse altre scosse di minore intensità, oggi un nuovo sisma di magnitudo 4.4 ha interessato la zona al largo delle Due Sorelle, tra Numana e Sirolo. A sentire la terra tremare, però, anche i Comuni della costa marchigiana, oltre ad alcune località dell'entroterra come Macerata e Jesi.

Molta paura ma per fortuna nessun danno a seguito del terremoto che ha colpito questa mattina le Marche, in provincia di Ancona. Come riporta anche l'INGV ( Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), alle ore 08:44 un terremoto di magnitudo 4.4 è stato rilevato sulla costa tra Ancona e Macerata, al largo delle Due Sorelle, nell'Adriatico centro-settentrionale. Il terremoto di oggi nelle Marche è stato avvertito non solo a Numana e Sirolo, i Comuni più vicini all'epicentro individuato ad una profondità di 7,9 Km, ma anche in tutta la costa marchigiana, da Fano (Pesaro Urbino) a Porto Sant'Elpidio (Fermo), e persino in alcune località dell'entroterra come Macerata e Jesi. Alla prima scossa di terremoto ne è seguita, a pochi minuti di distanza, una seconda di magnitudo 2.3 (con epicentro più vicino a Porto Recanati) tanto che nelle spiagge ci sarebbe stato un fuggi fuggi generale. Subito dopo il terremoto, un grosso blocco di calcare si è staccato dal Monte Conero, precipitando fra la Spiaggia Gigli e i Lavi di Sirolo. Per fortuna, la zona era già interdetta alla navigazione e per questo "non ci sono stati feriti", riporta il sindaco Moreno Misiti che assicura: "Stiamo monitorando la situazione con verifiche in tutta l'area". Per circa un paio d'ore era cresciuta l'ansia per un disperso, ma il turista che non si riusciva a contattare si era semplicemente allontanato da Spiaggiola di Numana dove è in vacanza. Da diverse settimane, la zona costiera tra Ancona e Macerata è investita da uno sciamo sismico, con terremoti che di norma rimangono entro la magnitudo 2, anche se lo scorso 21 luglio erano state registrate altre due forte scosse, la prima di magnitudo 4.9 e la seconda di magnitudo 4, che infatti avevano creato del panico tra i turisti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: