le notizie che fanno testo, dal 2010

Sara Errani: mai stata innamorata. Balotelli? Non lo sopporto

Sara Errani si confida a Vanity Fair, rivelando di essere innanorata solo del tennis e che se mai dovesse fidanzarsi con un calciatore non sceglierebbe mai uno come Mario Balotelli.

Dopo la finale del Roland Garros e prima delle Olimpiadi di Londra 2012, Sara Errani si racconta a Vanity Fair, che dedica la copertina del numero di oggi 20 giugno in edicola.
"Noi abbiamo più spirito di sacrificio, i maschi pensano di vincere senza sudare" spiega la tennista azzurra, sottolineando che "in Italia non c'è la cultura del correre, del soffrire. I maschi pensano di vincere con il colletto della maglia alzato, senza sudare, con l'ace al servizio e i colpi di classe. I ragazzini scendono in campo pensando a un fighetto come Federer, mica a Nadal che, avendo meno armi naturali, suda e lotta. Dovrebbero capire che, prima di diventare così, anche Federer si è fatto il mazzo".
Sara Errani si addentra però anche nel mondo del calcio, rivelando di come Juventus e Milan le sono "sempre state simpatiche" ma ammettendo di "detestare l'Inter".
Naturalmente Vanity Fair non manca di chiedere alla campionessa qualcosa in più rispetto alla sua vita privata, ed in particolare sull'amore.
Sara Errani spiega di non essere "mai" stata innamorata, tranne che del tennis, precisando: "Non posso stare senza di lui. Lui è la mia vita".
Ma se dovesse mai scegliere un calciatore come fidanzato la Errani sembra avere le idee chiare: "Matri della Juve. Della Nazionale? Giovinco. E' piccolino, ma lo preferisco a Marchisio - aggiungendo - Mi piacciono i bravi ragazzi. Uno come Balotelli, per dire, non lo sopporto, non mi piace. Non mi è piaciuto finora all'Europeo e non mi piace proprio lui, il personaggio, il suo atteggiamento strafottente. Non mi va proprio giù".
Ma ad innamorarsi Sara Ennani ora non ci pensa proprio, perché "se sei a un torneo e sai che a casa c'è qualcuno che ti aspetta pronto a consolarti, non hai quella fame di vincere. Anche solo a livello inconscio, dai qualcosa in meno".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: