le notizie che fanno testo, dal 2010

Roland Garros 2013 maschile: Federer batte Carreno-Busta, Seppi vince ma soffre

Roland Garros 2013 maschile: non si lascia impressionare dal giovane Pablo Carreno-Busta mentre Gilles Simon batte ma a fatica Lleyton Hewitt. Debutto facile per Milos Raonic contro Xavier Malisse, mentre supera il primo turno Andreas Seppi vincendo, ma con sofferenza, su Leonardo Mayer. Lunedì è il turno di Fabio Fognini e Paolo Lorenzi mentre Simone Bolelli dovrà attendere fino a martedì.

In questo Roland Garros 2013 lo svizzero Roger Federer si è trovato subito di fronte lo spagnolo 21enne Pablo Carreno-Busta, che tra febbraio e marzo aveva destato viva curiosità vincendo ben sette tornei ITF (International Tennis Federation) consecutivi. Ma Federer non si è lasciato impressionare, battendo l'iberico per 62 62 63, volando subito sul 5 a zero. Federer ha solo ceduto un turno di battuta prima di chiudere 6-2, ma il 4-0 con cui è iniziato il secondo set ha immediatamente fatto capire che sul Philippe Chatrier Pablo Carreno-Busta non ce l'avrebbe fatta a destare ulteriori sorprese.

Sul Suzanne Lenglen si sono invece scontrati Gilles Simon e Lleyton Hewitt, con il francese che è uscito vincitore per 36 16 64 61 75, rimontando due set di svantaggio per la prima volta in carriera. Lleyton Hewitt ha fatto sudare freddo Gilles Simon prima con il vantaggio di due set a zero e poi con una rimonta da 5-0 a 5 pari nel quinto. Debutto facile per Milos Raonic che ha battuto Xavier Malisse per 62 61 46 64.

Vince, ma con fatica e sofferenza, l'azzuro Andreas Seppi, che ha superato il primo turno del Roland Garros 2013, sconfiggendo in cinque set l'argentino Leonardo Mayer, numero 62 della classifica mondiale: 67 (4) 64 63 67 (2) 64 dopo tre ore e 49 minuti. Sono quattro i tennisti italiani al via in questo Roland Garros 2013 maschile. Fabio Fognini, favorito numero 27, lunedì esordirà contro il qualificato Andreas Beck, il tedesco che ha perso entrambi i precedenti con l'azzurro. Per Paolo Lorenzi, sempre lunedì, c'è Tobias Kamke, numero 77 Atp: un solo precedente al challenger di Todi nel 2007 vinto dal tedesco. Simone Bolelli sarà l'ultimo a scendere in campo martedì, contro Yen Hsun-Lu, numero 72 del ranking. Il bolognese è al rientro dopo quasi due mesi di stop per l'infortunio al polso destro: ha giocato l'ultimo torneo a Miami.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Andreas Seppi# Fabio Fognini# Miami# Todi