le notizie che fanno testo, dal 2010

Coppa Davis: in Cile quasi come 35 anni fa. Azzurri favoriti

I tennisti italiani, capitanati da Corrado Barazzutti, nel weekend sfideranno il Cile come nel 1976, quando gli azzurri trionfarono in Coppa Davis. Questa volta Fognini, Starace e Bolelli si giocano la promozione, che manca da 11 anni.

In Cile, come 35 anni fa, o quasi. L'Italia del tennis nel 1976 trionfava tra le Ande battendo in Coppa Davis i padroni di casa. Questo fine settimana gli azzurri Fognini, Starace e Bolelli cercano molto più umilmente quella promozione in A che manca da 11 anni, giocandosi lo spareggio proprio contro i cileni. A Santiago per il resto non cambia nulla, stesse tribune, stesso scenario che, si spera, basterà a portare fortuna all'Italia. Ma anche se i pronostici sono tutti favorevoli agli azzurri, il capitano della nazionale Corrado Barazzutti non appare ottimista: "Il campo è velocissimo - afferma - molto più veloce degli Us Open e certo non ci favorisce, anche se sapremo adattarci". E' anche vero che l'Italia avrà di fronte l'ex numero 5 al mondo (2007), che però ora è precipitato al 297 per una sfortunata serie di infortuni. L'operazione all'anca di appena 10 mesi fa non può infatti ancora permettere al cileno di reggere una lunga partita, soprattutto su una superficie velocissima come quella di Santiago. Un disastro, come ha ammesso lo stesso "Mano de Piedra": "Non sto bene, fisicamente sono indietro - ammette - se dovessi giocare adesso sarebbe un disastro, per fortuna c'è ancora qualche giorno", anche se probabilmente cerca solo di fare pretattica. Nonostante questo i compagni Capdeville e Massu (oro olimpico nel 2004) non sembrano fare più paura agli azzurri, che sperano in una sfida in discesa. La paura vera e propria, invece, c'è stata ieri notte, quando i tennisti italiani sono stati svegliati bruscamente da un terremoto di magnitudo 5,9 della scala Richter, durate una trentina di secondi. Solo uno spavento, anche perchè poi si è rivelato tutto sotto controllo e la scossa non ha causato nessun danno rilevante.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: