le notizie che fanno testo, dal 2010

Australian Open, derby donne alla Oprandi. Schiavone ko

Il secondo turno degli Australian Open, a Melbourne, incorona Romina Oprandi grazie alla vittoria nel derby italiano contro Francesca Schiavone. "Il peggiore slam della mia vita" ha commentato la tennista milanese che è caduta in soli due set (6-4 6-3). Cade anche Alberta Brianti, mentre oggi toccherà Roberta Vinci e Sara Errani portare avanti la bandiera italiana assieme alla Oprandi.

Il primo (e unico) derby italiano agli Australian Open è di Romina Oprandi. Un risultato che sa di impresa per la tennista svizzera naturalizzata italiana, visto che ha battuto in soli due set la favorita Francesca Schiavone. La 31enne milanese è finita al tappeto per 6-4 6-3, non riuscendo a confermare i due precedenti scontri diretti (US Open 2006 e Barcellona 2007) vinti contro la Oprandi. "Il peggiore slam della mia vita" ha commentato Francesca dopo il match che l'ha vista giocare con poca concentrazione che la porta a fare tanti falli. Romina, che al contrario è aggressiva e agguerrita, conquista così per la prima volta in carriera il terzo turno nel primo Slam stagionale dove affronterà la tedesca Julia Goerges, qualificatasi grazie al ritiro dell'avversaria greca Eleni Daniilidou. Peggio della Schiavone fa Alberta Brianti, letteralmente "sotterrata" dalla giovane qualificata Nina Bratchikova. La tennista russa annienta la parmense, mai entrata in partita, per 6-2 6-1. Giornata magra quindi per l'Italia del tennis che oggi spera di vedere le vittorie di Roberta Vinci e Sara Errani impegnate rispettivamente con la cinese Jie Zheng e la russa Nadia Petrova. Alemno per non lasciare da sola la Oprandi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: