le notizie che fanno testo, dal 2010

Sciopero taxi contro Uber: Garante pronto a sanzionare i tassisti

L'Autorità di garanzia per gli scioperi chiede ai sindaci di Roma, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli e Torino i nomi dei tassisti che a febbraio hanno protestato contro Uber.

"L'Autorità di garanzia per gli scioperi, con riferimento alle astensioni illegittime degli operatori di taxi effettuate dal 15 al 21 febbraio scorsi nelle Città Metropolitane di Roma, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli e Torino, ha chiesto ai sindaci i nominativi dei singoli che, non avendo svolto l'ordinario turno di servizio, si sono illegittimamente astenuti dalle prestazioni lavorative, al fine di poter eventualmente adottare le relative sanzioni previste dalla legge" si informa in una nota.

A febbraio i tassisti avevano incrociato le braccia per protestare contro l'abusivismo di Uber e dei Ncc, dopo che nel Milleproroghe 2017 era stato introdotto un emendamento PD che apriva ad una sanatoria.

"L'Autorità, inoltre, al termine del procedimento istruttorio e delle audizioni effettuate con le parti, ha ritenuto che la responsabilità dei comportamenti posti in essere non fosse ascrivibile ad organizzazioni sindacali o associazioni di categoria" chiarisce infine il garante.

© riproduzione riservata | online: | update: 19/05/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Sciopero taxi contro Uber: Garante pronto a sanzionare i tassisti
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI