le notizie che fanno testo, dal 2010

Rodney King trovato morto annegato in piscina: aperta un'inchiesta

Rodney King, il tassista che negli anni '90 fu pestato con oltre 50 colpi di manganello dalla polizia di Los Angeles, è morto "misteriosamente" , trovato annegato nel fondo di una piscina.

Rodney King, il tassista afroamericano picchiato selvaggiamente dalla polizia di Los Angeles nel 1991, è stato trovato morto questa mattina a Rialito, in California.
Il sergente della polizia di Rialto, Paul Stella, ha spiegato a People che la fidanzata di Rodney King, Cynthia Kelly, ha chiamato il 911 alle ore 5:25 della mattina del 17 giugno, affermando di aver trovato l'ex tassista morto sul fondo della loro piscina.
Ancora sconosciute le cause del decesso, tanto che la polizia ha aperto un'inchiesta sull'apparente annegamento di Rodney King.
Il tassista Rodney King divenne negli anni '90 il simbolo della lotta degli afroamericani per i diritti e l'uguaglianza, dopo che il video del suo pestaggio , girato da un videoamatore, da parte degli agenti venne trasmesso in televisione, ma soprattutto dopo che gli stessi vennero assolti al processo di primo grado.
La sentenza innescò tra il 29 aprile e il 4 maggio 1992 violenti disordini a Los Angeles, iniziati dalla comunità afroamericana, con forti proteste nei confronti del locale dipartimento di polizia.
Gli scontri causarono 54 morti, inclusi 10 uccisi dalla polizia e dalle forze armate, con circa 2000 feriti, senza contare i 3600 incendi che vennero appiccati e gli oltre 1000 edifici distrutti.
Il film "Malcolm X" di Spike Lee, uscito al cinema nel novembre del 1992, inizia mostrando proprio le immagini del pestaggio di Rodney King.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: