le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto Emilia: sospensione tasse prorogato al 16 dicembre

Il Consiglio dei Ministri ha approvato una ulteriore proroga per il pagamento delle tasse per i cittadini colpiti dal terremoto dell'Emilia Romagna del maggio scorso. La nuova data di scadenza è il 16 dicembre (e non più il 30 novembre).

Il Consiglio dei Ministri ha il 4 ottobre approvato nuove disposizioni riguardo il terremoto che ha colpito l'Emilia Romagna nel maggio 2012. I provvedimento varati in CdM prevedono l'esclusione dall'applicazione per il 2012 e il 2013 delle norme di spending review, la disapplicazione delle sanzioni per il mancato rispetto del patto di stabilità 2011 a favore dei Comuni colpiti dal sisma e la legificazione del protocollo d'intesa tra il Ministro dell'economia e i Presidenti delle 3 Regioni (Emilia Romagna, Lombardia e Veneto). La legificazione del Protocollo d'intesa, si precisa in una nota di Palazzo Chigi, consentirà la rapida attuazione dei contributi destinati ai cittadini e alle imprese per la ricostruzione. Inoltre, viene stabilito che le imprese che hanno subito danni potranno accedere, con gli stessi meccanismi, ad un finanziamento statale, senza oneri, per far fronte ai versamenti dovuti dal 1 dicembre 2012 al 30 giugno 2013. Confermato, inoltre, il fatto che per le abitazioni inagibili a causa del terremoto l'IMU per il 2013 non dovrà essere versata. Infine, il Consiglio dei Ministri proroga ulteriormente la data di scadenza per il pagamento dei tributi, che vieni quindi spostata dal 30 novembre al 16 dicembre 2012, naturalmente senza applicazione di sanzioni e interessi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: