le notizie che fanno testo, dal 2010

Tasse terremoto Emilia: ok proroga a 30 giugno 2013. Ma no contributi

Il governo ha dovuto cercare una intesa con la maggioranza, e alla fine ha dovuto cedere. Il versamento delle tasse per i lavoratori e le imprese colpiti dal terremoto dell'Emilia Romagna è stato prorogato al 30 giugno 2013. Ma non i contributi, che si dovranno pagare entro il 16 dicembre 2012.

Dopo che il governo è stato battuto in commissione alla Camera su un emendamento per la proroga delle tasse per i lavoratori colpiti dal terremoto dell'Emilia Romagna del maggio scorso, l'esecutivo ha cercato, e trovato, una intesa con la maggioranza parlamentare. E così, si è deciso che il ersamento delle tasse, per imprese, lavoratori dipendenti, artigiani, commercianti e agricoltori compiti dal terremoto dell'Emilia, sarà prorogato al 30 giugno 2013. La proroga delle tasse è stata possibile poiché la copertura di questa temporanea mancanza di introiti verrà dall'8 per mille destinato allo Stato. Imprese e lavoratori colpiti dal terremoto dell'Emilia Romagna, quindi, potranno versare le tasse, e cioè Irpef, addizionali, Tarsu-Tia, entro il 30 giugno 2013. Ma non i contributi, il cui termine ultimo per il versamento resta al 16 dicembre 2012.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: