le notizie che fanno testo, dal 2010

Parigi: multe a clienti prostitute. E le lucciole scendono in piazza

In Francia una proposta di legge vorrebbe multare i clienti delle professioniste del sesso, anche se queste pagano le tasse. E' una "aberrazione giuridica" sottolinea una rappresentate di una associazione di tutela dei diritti delle prostitute, che sono scese in piazza.

Ci sarebbe una proposta di legge, in Francia, che mira a multare i clienti delle lucciole, nonostante queste siano delle vere e proprie professioniste del sesso. Nel senso che le prostitute pagano le tasse, e quindi reputano la proposta di "penalizzare i clienti una aberrazione giuridica" come commenta Sarah-Marie Maffiesoli, giurista in un'associazione di tutela dei diritti delle prostitute. E per difendere il mestiere più vecchio del mondo e i suoi usufritori le lucciole sono scese questa volta non in strada ma in piazza, per manifestare tutta la loro contrarietà a tale proposta di legge. "Paghiamo le tasse, è un vero lavoro" o "Sono maggiorenne e ho tutti i miei denti, non toccatemi i clienti" solo alcuni degli slogan diffusi dalle agenzie di stampa, ripetuti dai manifestanti, alcuni dei quali indossando maschere per non essere riconoscibili. In piazza, infatti, non solo lucciole ma anche diversi clienti, e nonostante rivendicassero i loro diritti sembrano aver pensato bene di non metterci però la faccia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# denti# Francia# lavoro# proposta di legge# sesso# tasse