le notizie che fanno testo, dal 2010

IMU scadenza prima rata 18 giugno. Smentita proroga a luglio

La scadenza della prima rata dell'IMU rimane fissata al 18 giugno, nonostante in questi giorni si era parlato di una proroga dei termini , al 16 luglio. Ma a smentire categoricamente è il viceministro all'Economia Vittorio Grilli.

Niente da fare. Nonostante le code ai Caf e al catasto (per scoprire la rendita catastale del proprio immobile o terreno agricolo, a seconda dei casi) stanno creando ansia e disagi ai cittadini che si trovano per la prima volta a fare i conti con l'IMU, il governo smentisce che vi sarà alcuna proroga dei termini.
La scandenza della prima rata dell'IMU rimane quindi fissata al 18 giugno, nonostante in questi ultimi giorni si siano rincorse voci sul fatto che, all'ultimo minuto, la data sarebbe stata spostata il 16 di luglio.
Anche per questo alcuni politici, come per esempio il vicecapogruppo della Lega Nord alla Camera, Maurizio Fugatti, ha chiesto al governo (via Twitter) di non perdere ulteriore tempo, e decidere ora sul da farsi visto che "ai contribuenti restano soltanto cinque giorni per districarsi fra i cavilli pratici e burocratici per il pagamento dell'IMU e le banche hanno problemi a ricevere i modelli F24".
Gli fa eco il deputato del Pdl Alessandro Pagano che, facendo notare "le difficoltà oggettive riscontrate da commercialisti e studi fiscali nell'effettuare il corretto calcolo dell'IMU, alle quali devono sommarsi quelle incontrate dai singoli cittadini nella compilazione del modello F24 nonché i ritardi accumulati da molti Comuni", invitava il governo a disporre di una "immediata proroga del versamento della prima rata della nuova imposta".
Anche il capogruppo della Lega alla Camera, Gianpaolo Dozzo, chiedeva di spostare al "16 luglio il pagamento dell'IMU affinché sia evitata la contestuale scadenza con l'Irpef".
Ma tutti gli appelli sono caduti nel vuoto.
A smentire che il governo starebbe anche solo pensando di prorogare la data di scadenza della prima rata dell'IMU è il viceministro all'Economia, Vittorio Grilli, che precisa: "Ciò che dovevamo fare sull'IMU l'abbiamo già fatto - aggiungendo - Siamo già intervenuti. Un conto sono gli interventi sulle zone terremotate, altre cose sono interventi in questo momento".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: