le notizie che fanno testo, dal 2010

Strage di Erba: ok analisi nuovi reperti. Olindo e Rosa verso revisione processo

La Corte d'Assise di Bergamo apre alla possibilità di un incidente probatorio su alcuni reperti mai analizzati finora trovati sul luogo della strage di Erba. Olindo Romano e Rosa Bazzi chiedono infatti la revisione del processo.

Olindo Romano e Rosa Bazzi, condannati in via definitiva all'ergastolo per la strage di Erba, sono tornati oggi in tribunale davanti alla Corte d'Assise di Bergamo poiché chiedono un incidente probatorio su alcuni reperti trovati sul luogo dell'eccidio ma mai analizzati, tra cui un accendino, delle formazioni pilifere e un mazzo di chiavi.
I coniugi Romano, infatti, chiedono la revisione del processo e tale speranza si riaccende dopo la decisione del presidente della Corte d'Assise di Bergamo, che ha fissato per il 16 gennaio la nomina dei periti incaricati di esaminare i reperti.
I difensori di Olindo e Rosa ribadiscono che sulla scena del delitto non furono trovate tracce dei coniugi Romano mentre ne furono trovate di altre persone, rimaste ad oggi senza identità.
In alcune interviste negli ultimi mesi Azouz Marzouk, marito e padre di due delle vittime della strage di Erba, aveva espresso dubbi sulla colpevolezza di Olindo e Rosa e attraverso il suo legale fa sapere che vuole tornare in Italia se ci sarà l'incidente probatorio. Azouz Marzouk era stato espulso in Tunisia dopo aver patteggiato una pena per spaccio di droga.

© riproduzione riservata | online: | update: 21/11/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Strage di Erba: ok analisi nuovi reperti. Olindo e Rosa verso revisione processo
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI