le notizie che fanno testo, dal 2010

Lavello (PZ): 56enne arrestato per incendio doloso e stalking

"È stata una serata molto movimentata quella di ieri nell'abitato di Lavello. Infatti, erano trascorse da poco le 17,00 quando i Carabinieri della Compagnia di Venosa vengono allertati per un incendio che si stava sviluppando all'interno di un abitazione sita nell'immediata periferia della cittadina Dauna", si spiega in una nota dai Carabinieri.

"È stata una serata molto movimentata quella di ieri nell'abitato di Lavello. Infatti, erano trascorse da poco le 17:00 quando i Carabinieri della Compagnia di Venosa vengono allertati per un incendio che si stava sviluppando all'interno di un abitazione sita nell'immediata periferia della cittadina Dauna" viene annunciato in un comunicato dall'Arma.
"Sul posto intervengono immediatamente i Carabinieri della Stazione di Lavello - divulga ancora la Benemerita -, del Nucleo Operativo e Radiomobile di Venosa e due squadre dei Vigili del Fuoco di Melfi e Potenza. Sin da subito gli inquirenti si rendono conto che l'atto era di natura dolosa e quindi, con la necessaria tempestività, danno inizio alle indagini del caso."
"Così - osservano inoltre i militi -, nel giro di poche ore, i militari della Benemerita, grazie ad un'oculata quanto minuziosa attività info-investigativa, riescono a raccogliere importanti indizi di colpevolezza sul conto di un libero professionista del luogo."
"Pertanto, allorquando poco dopo si recano presso l'abitazione di quest'ultimo, trovano il sospettato ancora in stato di agitazione e ivi raccolgono ulteriori elementi a sostegno della sua responsabilità. Pertanto l'uomo, un 56enne del luogo, viene dichiarato in stato di arresto per i reati di incendio doloso e stalking ed associato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari" si rileva in ultimo nella nota

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: