le notizie che fanno testo, dal 2010

BCE: misure non convenzionali fanno scendere spread sotto 150 punti base

Nonostante il Paese sia in recessione, e in alcune città ci sia anche la deflazione, le Borse sembrano premiare l'Italia. Dopo che la BCE ha annunciato "misure non convenzionali", lo spread Bund-Btp scende sotto i 150 punti punti base.

Nonostante la disoccupazione altissima, la tassazione più alta al mondo e un Paese in perenne recessione (con diverse città in deflazione), le Borse sembrano premiare l'Italia. Lo spread Bund-Btp è infatti sceso sotto i 150 punti punti base, con un rendimento del decennale pari al 2,42% e quindi sotto l'equivalente titolo decennale del Regno Unito. A rassicurare gli azionisti sarebbero le "misure non convenzionali" che Mario Draghi, presidente della BCE (Banca centrale europea) intende adottare a breve. Tra queste, forse l'acquisto in larga scala da parte della BCE dei titoli di vari Paesi, magari in cambio di una "cessione di sovranità" sulle riforme strutturali.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: