le notizie che fanno testo, dal 2010

Spie russe e USA tornate in patria. La CIA: non abbandoniamo nessuno dei nostri

Le 10 spie russe e le 4 spie americane sono tornate in patria. La CIA sembra molto soddisfatta dell'intera operazione, affermando di aver "mandato un potente segnale a chi lavora per noi, anche dopo molti anni non li abbandoniamo, siamo leali".

Le 10 spie russe e le 4 spie americane sono tornate in patria. Il jet russo che trasportava le spie moscovite (tra cui la ormai celebre Anna Chapman) è atterrato nella notte all'aeroporto Domodedovo della capitale russa. Il charter americano della "Vision Airlines" che trasportava i 4 agenti made in USA è invece atterrato nella base militare britannica di Brize Norton, nell'Oxfordshire, dove hanno fatto scalo prima di raggiungere l'aeroporto di Dulles, a Washington.
La Casa Bianca ha reso noto che era consapevole che in America vi erano queste dieci spie russe già da febbraio. La CIA, intanto, sembra molto soddisfatta dello scambio, affermando per voce del suo capo Leon Panetta che l'agenzia ha "mandato un potente segnale a chi lavora per noi, anche dopo molti anni non li abbandoniamo, siamo leali". Ora i 4 agenti della CIA saranno sottoposti a vari esami e "debriefing" prima di essere riammessi a livello operativo, naturalmente sotto un'altra identità.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Casa Bianca# CIA# voce