le notizie che fanno testo, dal 2010

Uomini selfie ossessionati? Ricerca: potrebbero avere tratti psicopatici

Uno studio condotto da alcuni ricercatori della Ohio State University, pubblicato sulla rivista Personality and Individual Differences, rivela che gli uomini tra i 18 e i 40 anni di età che hanno l'abitudine di pubblicare sui social network molti selfie presentano maggiori tratti di narcisismo e psicopatia, oltre che di auto-oggettivazione.

Gli uomini che hanno l'abitudine di farsi e postare molti selfie presentano maggiori tratti di narcisismo e psicopatia. A sostenerlo è uno studio condotto da alcuni ricercatori della Ohio State University, pubblicato sulla rivista Personality and Individual Differences. La ricerca si è basata analizzando le risposte di 800 uomini di età compresa tra i 18 e i 40 che hanno completato un sondaggio online sia inerente quante foto pubblicano sui social network sia sulle caratteristiche della personalità. Il professor Jesse Fox sottolinea che chi perde molto tempo a pubblicare e cambiare i selfie è maggiormente propenso al narcisismo, ma evidenzia che la "scoperta più interessante" riguarda il fatto che gli uomini selfie-ossessionati presentano maggiori tratti da psicopatici ma anche di auto-oggettivazione, cioè quando le persone valorizzano se stesse principalmente sulla base delle apparenze. Il professor Fox osserva: "Sappiamo che l'auto-oggettivazione porta ad un sacco di cose terribili, come alla depressione e ai disturbi alimentari nelle donne. Con il crescente utilizzo dei social network, tutti sono più interessati con il loro aspetto. Ciò significa che l'auto-oggettivazione può diventare un problema maggiore anche per gli uomini".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: