le notizie che fanno testo, dal 2010

Yuri Gagarin cinquantennale. E' anche anniversario primo volo Shuttle

Yuri Gagarin grazie a Google è celebrato in tutto il mondo e continua ad orbitare sul web, ma un doodle se lo meriterebbe anche l'anniversario del primo volo del programma Space Shuttle, che proprio il 12 aprile del 1981 si lanciò verso un'avventura indimenticabile.

Yuri Gagarin è oggi celebrato in tutto il mondo per essere stato il primo uomo, proprio 50 anni fa, il 12 aprile 1961 ad orbitare intorno alla terra. Yuri Gagarin fu il primo uomo che ufficialmente percorse un' intera orbita ellittica con la sua minuscola navicella Vostok I che volò attorno alla terra per un'ora e 48 minuti. I festeggiamenti del cinquantennale di Gagarin e della sua impresa sono celebrati in modo "moderno" con una vera e propria "orbita" sul web grazie al "doodle" di Google, ma rimarranno certamente nella storia gli omaggi che furono portati all'astronauta sovietico per il ventennale dell'evento. Il 12 aprile del 1981 infatti ci fu proprio il lancio, esattamente vent'anni dopo dall'impresa di Gagarin, del primo Space Shuttle. A soli vent'anni da quella "palla da tennis" che era la scomoda navicella di Gagarin, gli americani simbolicamente prendevano il testimone dai russi per far decollare una vera e propria "navetta spaziale" che, nella storica missione STS-1 ebbe la sua epifania con il decollo dello Space Shuttle Columbia. La prima missione dello Space Shuttle, la STS-1, con il comandante John W. Young e Robert Crippen come pilota fece 17 orbite attorno alla terra in due giorni e decollò senza problemi nella base militare di Edwards. Ma la storia è fatta di corsi e ricorsi e come diceva anche il grande Ivan Graziani di "cicli e tricicli" così dopo che l'Unione Sovietica con Gagarin era stata la prima e incontrastata leader dello spazio e il primato fu poi portato via dagli americani, ecco che anche il programma Shuttle, dopo una diluizione temporale che ormai non poteva più andare avanti, spegnerà i reattori degli Shuttle con i prossimi due lanci. Il penultimo Shuttle, l'Endeavour partirà il 29 aprile (il lancio era previsto il 19) con il nostro astronauta ESA Roberto Vittori. A seguire, l'ultimo rombo del programma Shuttle sarà dell'Atlantis che dovrebbe partire a fine giugno. Dopo questi voli e un lungo lavoro di "decommissioning" ci sarà, come per il già pensionato Shuttle Discovery, il museo, come ultima e finale destinazione. Poi gli USA lasceranno fatalmente il testimone e il futuro dell'ISS e dei viaggi spaziali con equipaggio umano alla Russia, unica, con le sue storiche e affidabili Soyuz, a poter raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale. E forse è proprio Yuri Gagarin, Eroe dell'Unione Sovietica, a ridere per ultimo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: