le notizie che fanno testo, dal 2010

Shuttle Endeavour non parte prima dell'8 Maggio. Astronauti a Houston

Lo Shuttle Endeavour è da ormai 4 mesi che tenta di lasciare il pianeta Terra alla volta dell'avamposto umano nello spazio. L'ISS aspetta il tricolore e il primo rendez vous tra due astronauti italiani, Roberto Vittori e Paolo Nespoli. Ma questo sogno azzurro non avverrà prima dell'8 maggio.

Venerdì 29 aprile sembrava tutto ok per l'ultima partenza della missione STS-134 dello Shuttle Endeavour. Il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama era già pronto a sedersi sulla poltroncina a vedere lo Shuttle partire, oltre mezzo milione di curiosi ed appassionati alla periferia del Kennedy Space Center in Florida erano accorsi per immortalare la scia luminosa dello Shuttle che avrebbe dovuto agganciare, dopo pochi giorni, la Stazione Spaziale Internazionale con importanti "payloads". Lo Shuttle avrebbe dovuto portare sull'ISS anche la preziosa bandiera italiana consegnata al Colonnello Roberto Vittori (il nostro astronauta) dal Presidente Napolitano a Reggio Emilia il 7 Gennaio. Paolo Nespoli non vedeva l'ora di prendere dalle mani di Roberto Vittori il patriottico vessillo, per suggellare, con due "azzurri" nel cosmo, i 150 anni dell'Unità d'Italia. Un' ennesima celebrazione della nostra fiera Nazione, addirittura "spaziale". Ma un possibile problema ai "freni" dello Shuttle Endeavour ha rovinato la festa. In realtà non si può parlare proprio di "freni" anche se il guasto alle speciali turbine alimentate ad idrazina (le APU - Auxiliary Power Unit) servono proprio a mandare "in pressione" l'olio idraulico che serve per controllare timone ed alettoni (nonché il famoso "portellone") dell'orbiter. Il guasto però non sembra tanto semplice a ripararsi e la partenza è stata spostata non prima dell'8 maggio. Almeno, sia detto scaramanticamente, il "tentativo" della partenza. E' infatti da 4 mesi che la missione STS-134 cerca di partire, ma una serie di inconvenienti tecnici al "vecchio" Shuttle Endeavour hanno fatto rimanere a terra non solo gli astronauti (che si trovano "pronti a partire" a Houston) ma anche i preziosissimi (e molto italiani) apparecchi come l'AMS (Alpha Magnetic Spectrometer).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: