le notizie che fanno testo, dal 2010

Shuttle Endeavour:lancio rimandato il 16 maggio, ma missione allungata

Lo Shuttle Endeavour continua ad avere problemi all'impianto elettrico tanto che il tentativo per il prossimo lancio non sarà prima del 16 maggio. Il penultimo Space Shuttle tenta di agganciare la "finestra" (di lancio) per il pensionamento. Cosa difficile quanto quella dei pensionandi italiani.

La missione STS-134 che porterà per l'ultima volta lo Shuttle Endeavour nello spazio per una importantissima missione verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) slitta ancora. La partenza era prevista per il 29 aprile, ma un sospetto guasto alle APU (Auxiliary Power Unit), in seguito specificato in una casella di distribuzione di energia chiamata LCA-2 (Load Control Assembly 2), farà rimanere a terra l'ultima missione prevista per lo Shuttle Endeavour (la penultima in assoluto per le navette Shuttle) almeno fino al 10 maggio, data ulteriormente postposta al 16 maggio. Un brutto colpo per l'equipaggio dell'STS-134 che aveva la speranza di partire "al primo colpo" visto lo stato definito "in gran forma" della "vecchia" navetta spaziale. Ma come conferma la NASA "la sicurezza innanzitutto", soprattutto perché si tratta di sistemi spaziali che comunque sono stati sfruttati, seppur con continui miglioramenti e migliorie, oltre la loro vita programmata. Aspetta il lancio con trepidazione anche il nostro astronauta Roberto Vittori che è già stato sull'ISS ma non è mai partito con uno Shuttle. La missione dello Shuttle Endeavour si è deciso comunque di prolungarla e dai 14 giorni previsti, starà nello spazio ben 16 giorni. Dopo lo Shuttle Endeavour sarà la volta dello Shuttle Atlantis e poi i viaggi delle navette americane, che hanno segnato l'immaginario collettivo degli anni '80, saranno vero i musei.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: