le notizie che fanno testo, dal 2010

Sesso vincono le zie, il massimo incomincia a 40 anni

Prima dell'avvento di internet e dello sdoganamento della pornografia, prima del Viagra e della tv laida, si sapeva già che il sesso con le donne "fatte" era più focoso. Ora una ricerca USA prova come mai la Zia è più focosa della compagna di scuola.

Prima dell'avvento di internet e dello sdoganamento della pornografia, prima del Viagra e della tv laida e "non adatta ai minori" in nessun orario, tra i maschietti cresciuti a "fantasie" e racconti "di quelli più grandi" era una cosa risaputa: le donne "fatte", quelle insomma non più ragazzine, diciamo dai trent'anni in su hanno un rapporto col sesso diverso rispetto alle ventenni. Senza scomodare "Grazie zia", storico film di protesta anti-borghese del '68 scambiato e ricordato però come pruriginosa fantasia verso le "tardone", sia le donne che gli uomini sono stati sempre consapevoli che l'età rende più disinibiti, soprattutto le donne, storicamente più "pudiche".
Ma ora c'è la prova scientifica che tutto questo è vero. La scienza americana ci spiega con una ricerca (i ricercatori in USA sembra non siano mai precari) come mai la Zia è più focosa della compagna di scuola con l'apparecchio ai denti. Naturalmente la ricerca è in puro stile meccanicistico e cronometrico.
L'Università del Texas pubblica infatti per la rivista "Personality And Individual Differences" che le donne tra i trenta e quarant'anni, a differenza di quelle di minore età (statistica effettuata da "esperti" su un campione di 900 donne, ma chi erano questi esperti?) avrebbero una sessualità e delle fantasie sessuali molto più "focose" e ardite delle più "giovani" e la loro "resa sessuale" sarebbe di gran lunga migliore.
E questo insomma, si sapeva. Ma perché le 40enni sono così al calor bianco? Ce lo spiega il dottor David Buss, resposabile del prezioso studio: le donne intorno ai 40 anni sentono il bisogno "antropologico" di valorizzare la propria fertilità in calo, e così diventano più "disponibili".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: