le notizie che fanno testo, dal 2010

In 21 milioni per il web spiegato dalla Rai 21: Complimenti per la connessione

Grande successo per lo spin off di Don Matteo 'Complimenti per la connessione'.

"Grande successo di pubblico per lo spin off di Don Matteo 'Complimenti per la connessione' - si riporta in un comunicato dalla tv di Stato -, la prima serie tv che Rai ha dedicato all'inclusione digitale. Sono stati infatti quasi 21 milioni gli italiani (20.995.000) che complessivamente hanno seguito il divertente e istruttivo viaggio nel mondo del Web insieme a Nino Frassica, Simone Montedoro e Francesco Scali nelle 20 puntate andate in onda su Rai1 e in replica sulle altre reti del servizio pubblico, segnando una copertura totale del 35.8% della popolazione italiana."

"Complessivamente la serie ha fatto segnare 97 milioni di contatti: ogni telespettatore ha visto in media 4,5 puntate potendo così ricevere informazioni sui diversi aspetti del web. Particolarmente significativo è stato l'interesse dimostrato proprio dalla fascia di popolazione alla quale Rai ha dedicato questo importante progetto per ridurre il 'digital divide': quasi 8 milioni di persone (60.8 % ) - viene osservato inoltre -, dai 65 anni in su, hanno seguito le lezioni di internet sulle varie reti, mentre la fascia 45-64 anni ha segnato un ascolto complessivo di 7 milioni 443 mila (43.5% )."
"Da segnalare che sono state 5 milioni 135 mila le persone senza internet in casa (39% dell'universo complessivo che corrisponde a circa 13 milioni di italiani) a seguire le lezioni di web sulla Rai" si prosegue.

«I dati di ascolto della trasmissione 'Complimenti per la connessione' - commenta soddisfatto il direttore generale Antonio Campo Dall'Orto - rappresentano un importante indicatore del rinnovamento in atto nell'azienda».
«All'inizio del mandato - prosegue Campo Dall'Orto - l'obiettivo dichiarato era quello di trasformare nel triennio la Rai in una moderna media company e di utilizzare le grandi professionalità e gli straordinari mezzi che abbiamo a disposizione per fare da volano all'alfabetizzazione digitale del Paese».
«Essere riusciti ad attirare l'attenzione di un pubblico così vasto e variegato riuscendo a spiegare con garbo e parole chiare come utilizzare i nuovi strumenti tecnologici ad una così larga platea televisiva - conclude il direttore generale - dimostrano, se mai ce ne fosse bisogno, il ruolo fondamentale che ha il servizio pubblico nel rendere Internet familiare e più facilmente accessibile a tutta la società».

Si rende noto in ultimo: "Dall'11 luglio all'8 agosto l'ascolto medio di ogni puntata in onda su Rai1 è stato pari a 3 milioni 398 mila spettatori con uno share del 18.8. Una serie che ha anche fornito l'occasione di raccontare la trasformazione della stessa Rai e mostrare in anteprima la nuova piattaforma digitale."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: