le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto in Emilia: anno scolastico valido anche se sotto 200 giorni

Gli studenti dei Comuni colpiti dal terremoto in Emilia Romagna non perderanno l'anno , anche se l'istituto non potrà "rispettare il limite minimo di 200 giorni di lezione", come precisa il Miur.

Non perderanno l'anno scolastico gli studenti colpiti dal terremoto dell'Emilia Romagna.
Arriva la conferma del Miur, che stabilisce la "piena validità" dell'anno scolastico anche per gli istituti che, a causa dell'emergenza, non abbiano potuto rispettare il limite minimo di 200 giorni di lezione", ricordando come era già previsto che "la mancata effettuazione dei 200 giorni di lezione dovuta a cause di forza maggiore, quali calamità naturali o eccezionali eventi atmosferici, non inficia la regolare valutazione del percorso scolastico e del profitto degli studenti".
Gli studenti dei Comuni colpiti dal terremoto del 20 e del 29 maggio scorso, quindi, hanno almeno la sicurezza di non dover ripetere l'anno.
Il Miur precisa anche che per la maturità 2012 rimangono fissate al 20 e 21 giugno le date, rispettivamente, per la prima prova di italiano e la seconda prova, specificando però che "qualora in queste giornate, o in una sola di esse, dovesse presentarsi la necessità di interrompere la prova a causa del ripetersi degli eventi sismici, entrambe le prove, o la sola prova non effettuata, avranno luogo in sessione suppletiva il 4 luglio (prima prova) e il 5 luglio (seconda prova)".
Stesso discorso per la prova con il test INVALSI, fissata per il 18 giugno e in sessione suppletiva il 25 giugno, ma che verrà rinviata in caso di forza maggiore.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Comuni# Emilia Romagna# maturità# terremoto