le notizie che fanno testo, dal 2010

Scuola a governo Renzi: rilancio istruzione come risorsa strategica Italia

Mentre Matteo Renzi è impegnato, nel proprio giro di consultazioni, a formare il suo nuovo governo, il mondo della scuola lancia un appello alla politica, affinché ci sia il "forte rilancio e valorizzazione del sistema di istruzione e formazione pubblica come risorsa strategica per il Paese".

Mentre Matteo Renzi comincia il proprio giro di consultazioni per creare il nuovo governo, il mondo della scuola lancia un appello alla politica. Si chiede infatti che la scuola, come sottolinea la FLC CGIL, "non venga considerata come tema di secondaria importanza da una politica occupata a riformulare organigrammi". Dopo un incontro a Roma tra i rappresentanti di diverse associazioni professionali e sindacali, si è giunti infatti alla conclusione che "la scuola è in grave sofferenza". Come si legge in un comunicato stampa, "oggetto dell'incontro uno scambio di opinioni e valutazioni sul preannunciato avvio, da parte del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, di una consultazione propedeutica ad una Costituente sulle problematiche scolastiche". La nota prosegue spiegando che "i partecipanti, pur esprimendo un arco molto vasto e articolato di posizioni, hanno condiviso la necessità e l'importanza di azioni che possano restituire 'voce' alla scuola attraverso un attivo coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, individuando in particolare nelle istituzioni scolastiche un fondamentale punto di incontro per un confronto aperto al territorio. Hanno altresì espresso l'auspicio che eventuali iniziative di consultazione e ascolto siano legate a una chiara definizione di obiettivi, tempi, modalità e strumenti, in modo tale da favorire un reale e costruttivo coinvolgimento di cui devono essere protagonisti anche i soggetti sociali che sotto diversi profili esprimono una significativa rappresentanza del mondo della scuola, costituendo già essi stessi, contesti importanti e significativi di sintesi, di ascolto, riflessione e proposta". Il mondo della scuola quindi chiarisce che "la situazione politica in divenire lascia comunque immutata l'esigenza che si apra, da parte di chi assumerà responsabilità di governo, una fase di ampio e coinvolgente confronto con l'obiettivo di rilanciare, a partire da un forte riconoscimento del ruolo e dell'azione che svolgono tutte le componenti della comunità scolastica, un prospettiva di forte rilancio e valorizzazione del sistema di istruzione e formazione pubblica come risorsa strategica per il Paese".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: