le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma scuola 2015, D'Ottavio (PD): in questa legge tante e nuove opportunità

"Continua l'allarmismo e la cattiva informazione. Il PD è per il sostegno alla scuola pubblica, quella scuola alla quale la Costituzione assegna il compito di essere per tutti i cittadini, ma oggi non è così ed è compito nostro valutare i risultati del sistema di istruzione", così in una nota D'Ottavio, rappresentante del Partito Democratico .

"Continua l'allarmismo e la cattiva informazione" spiega in un comunicato Umberto D'Ottavio, deputato PD .
Precisa dunque il componente della commissione Cultura: "Il PD è per il sostegno alla scuola pubblica, quella scuola alla quale la Costituzione assegna il compito di essere per tutti i cittadini, ma oggi non è così ed è compito nostro valutare i risultati del sistema di istruzione."
Chiarisce infine l'esponente dem: "Con i tassi di abbandono e di dispersione che abbiamo in Italia è evidente la necessità di cambiare. La risposta è la scuola dell'autonomia, capace di avere un progetto didattico per ogni scuola e di innovazione, e un impegno intellettuale contro la ripetitività e l'omogeneità della vecchia scuola. Per questo, per strutturare gli istituti scolastici del territorio abbiamo bisogno di più insegnanti stabili e meno precari e di dirigenti scolastici responsabili dei risultati del proprio istituto. In questa legge ci sono tante e nuove opportunità per la scuola che possono essere colte con l'obiettivo di avere una istituzione capace di combattere con l'istruzione le differenze sociali."

© riproduzione riservata | online: | update: 09/07/2015

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Riforma scuola 2015, D'Ottavio (PD): in questa legge tante e nuove opportunità
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI