le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma della scuola: chiesta la fiducia su maxi-emendamento

Il governo chiede ufficialmente il voto di fiducia sulla riforma della scuola. Questa mattina, infatti, il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi ha posto la fiducia in Aula al Senato sul maxi emendamento sostitutivo del ddl scuola.

Il governo chiede ufficialmente il voto di fiducia sulla riforma della scuola. Questa mattina, infatti, il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi ha posto la fiducia in Aula al Senato sul maxi emendamento sostitutivo del ddl scuola. Si ipotizza che si potrebbe arrivare al voto già questa sera oppure al massimo domani mattina, visto che la prima chiama dovrebbe essere in programma alle ore 16:00. Nel maxiemendamento del governo sulla riforma della scuola il concorso per le nuove assunzioni a tempo indeterminato slitta da ottobre a dicembre 2015, mentre tra i 100mila docenti precari che dovrebbero essere inseriri a ruolo entro il 1 settembre non ci sono solo i docenti presenti nelle GAE (graduatorie ad esaurimento) ma anche gli idonei al concorso scuola 2012. Il maxi emendamento prevede anche un numero maggiore di componenti dei comitati per la valutazione dei docenti e che la nuova regola della chiamata diretta dei docenti da parte del preside sia valida solo a partire da settembre 2016. Se approvato, il ddl sulla scuola dovrebbe poi tornare alla Camera per l'approvazione definitiva, dove i numeri per il governo sono molto più ampi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: