le notizie che fanno testo, dal 2010

Quota 96 manifesta 29 agosto a Roma. In CdM solo riforma della scuola

Il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini vuole risolvere il problema dei precari ma il governo non manda in pensione i 4mila quota 96, lavoratori del comparto scuola bloccati in cattedra dalla riforma Fornero. Il 29 agosto, mentre il CdM si riunisce per discutere della riforma della scuola, i quota 96 manifesteranno quindi in piazza a Roma.

Mentre il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini annuncia di voler debellare il precariato, il governo Renzi non ha ancora approvato nessuna norma in grado di risolvere il problema dei quota 96, quei lavoratori del comparto scuola che non sono ancora riusciti ad andare in pensione a causa della riforma Fornero. Prima della pausa estiva, l'esecutivo ha infatti presentato un emendamento soppressivo inserito nel decreto per la riforma della Pubblica amministrazione che ha lasciato ancora una volta in sospeso la questione dei quota 96. Eppure, basterebbe mandare in pensione questi 4mila insegnanti per smaltire parte di quei precari che invece il ministro Giannini è intenzionata ad "eliminare" evitando loro l'assegnazione di supplenze brevi. Così, mentre il Consiglio dei Ministri si riunirà il 29 agosto per discutere della riforma della scuola, i quota 96 manifesteranno in piazza per protestare contro l'immobilismo del governo, e per evitare che la loro situazione cada nuovamente nel dimenticatorio o in fondo all'agenda dell'esecutivo. Anche la Flc Cgil annuncia che il 29 agosto sarà presente alla manifestazione in piazza S.S. Apostoli a Roma per sostenere il diritto di quanti attendono da 2 anni un provvedimento di giustizia e per ribadire le proposte del sindacato sulla riforma delle pensioni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: