le notizie che fanno testo, dal 2010

Milano: studente cade da quinto piano dell'hotel. Aveva lividi su braccio

Si indaga ancora sulla morte di Domenico Maurantonio, 19 anni studente del liceo scientifico Ippolito Nievo di Padova precipitato dal quinto piano di un hotel dove stava pernottando con la classe perché in gita scolastica all'Expo 2015. Il medico legale avrebbe scoperto alcuni lividi sul braccio di Domenico Maurantonio.

Si indaga ancora sulla morte di Domenico Maurantonio, 19 anni, il cui corpo senza vita è stato ritrovato davanti a una porta di servizio dell'hotel dove il ragazzo stava pernottando con gli altri compagni di scuola, in gita scolastica a Milano. Domenica 10 maggio era prevista una visita all'Expo 2015, annullata dopo il ritrovamento del cadavere. Stando alle prime ricostruzioni, Domenico Maurantonio, che frequentava la quinta classe del liceo scientifico Ippolito Nievo di Padova, sarebbe caduto dalla finestra del quinto piano dell'hotel Leonardo da Vinci di via Senigallia, a Bruzzano. Al momento del ritrovamento del corpo, il 19enne aveva indosso sdolamente gli slip ed una maglietta. La prima ipotesi avanzata è che quella di Domenico Maurantonio potrebbe essere una caduta "accidentale". Nella stanza dell'albergo, infatti, nessun biglietto d'addio, anche perché a quanto pare il 19enne non soffriva di alcun disturbo psicologico, andava bene a scuola ed era fidanzato. Con il passare delle ore, nuovi particolari potrebbero far mutare la dinamica dell'incidente. Il medico legale avrebbe scoperto alcuni lividi sul braccio di Domenico Maurantonio. Forse qualcuno ha tentato di trattenere il 19enne prima della caduta? Oppure, qualcuno ha costretto il braccio del ragazzo per qualche altro motivo? Domenico Maurantonio non sarebbe comunque caduto dalla stanza dove avrebbe dovuto dormire con altri due compagni di classe, che non si sarebbero accorti dell'assenza del ragazzo. Il 19enne sarebbe precipitato dalla finestra del corridoio del quinto piano dell'albergo, lo stesso piano dove alloggiava. Accanto alla finestra, gli investigatori hanno trovato alcune tracce organiche. I due amici hanno spiegato che il 19enne aveva bevuto solo "una birra" e che "alle ore 2 del mattino era ancora nel suo letto e stava bene". L'autorità giudiziaria ha disposto l'autopsia sul corpo del giovane.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: