le notizie che fanno testo, dal 2010

MIUR vince: TAR Lazio boccia ricorso per bloccare concorso scuola 2012

Dopo numerose sentenze avverse al bando del concorso scuola 2012, il TAR del Lazio decreta la prima importante vittoria del MIUR, rigettando la richiesta di sospensione cautelare mirata ad annullare i decreti con cui il MIUR ha indetto il concorso insegnanti.

Dopo le numerose sentenze dei Tar regionali, che hanno ammesso al concorso scuola 2012, con riserva, i laureati negli ultimi 10 anni non abilitati e i docenti statali già di ruolo, il MIUR incassa la prima importante vittoria. La sezione Terza Bis del Tar Lazio ha infatti rigettato la richiesta di sospensione cautelare mirata ad annullare i decreti con cui il MIUR ha indetto il concorso insegnanti. Con ordinanza su ricorso numero di registro generale 9200 del 2012, il TAR del Lazio, infatti, motiva la sua decisione sentenziando che il concorso scuola è stato indetto dal MIUR per sopperire al bisogno di 11.542 posti e cattedre nelle scuole statali, e quindi per questo motivo non ci sarebbero i presupposti per bloccare la procedura avviata. Il ricorso al Tar del Lazio era stato promosso da "circa cento insegnanti i quali, a vario titolo in relazione alla particolare propria posizione di docenti di scuola statale, paventano che la indizione del concorso" scuola avrebbe sottratto "la loro possibilità di sistemazione a tempo indeterminato". Alla notizia della pubblicazione del bando del concorso scuola 2012, infatti, molte erano state le polemiche dei precari , che ricordavano al MIUR come per anni hanno sopperito alla carenza di organico nella scuola pubblica, scalando di volta in volta la graduatoria di merito nella speranza di un'assunzione a tempo indeterminato, mentre ora si ritrovano di fatto a dover ricominciare tutto daccapo. Oltretutto attraverso un concorso scuola che rischia di essere un "becero spot demagogico" che vorrebbe "aprire ad un inutile scontro generazionale", come denunciava poco tempo fa la FLC CGIL.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: