le notizie che fanno testo, dal 2010

MIUR: prova scritta concorso docenti corretta tra breve. Max 3 mesi

Il MIUR assicura tutti i candidati che la cprrezione della prova scritta del concorso docenti sarà effettuata in tempi brevi, massimo in tre mesi. Poi al via la prova orale, per definire la nuova compilazione di una graduatoria di merito della scuola pubblica.

Il 1 marzo si sono concluse le prove scritte del concorso docenti, ed il MIUR promette che la correzione dei testi d'esame avverrà in tempi brevi. L'obiettivo, infatti, è quello di mettere in cattedra la prima parte dei nuovi docenti che avranno vinto il concorso scuola entro l'inizio del nuovo anno scolastico, il 1 settembre. I posti del concorso docenti, infatti, a quanto sembra "saranno distribuiti in tre anni" . Il MIUR, quindi, assicura che le correzioni delle prove scritte del concorso scuola avverranno da un minino di un mese ad un massimo di tre mesi. Al termine di tale correzioni, il MIUR fisserà le date ed i tempi della prova orale. Come da bando del concorso docenti, "la prova orale, distinta per ciascun posto o classe di concorso, ha per oggetto le discipline di insegnamento e valuta la padronanza delle medesime nonché la capacità di trasmissione delle stesse e la capacità di progettazione didattica, anche con riferimento alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC). La prova orale valuta altresì la capacità di conversazione nella lingua straniera prescelta dal candidato. Per l'ambito disciplinare n. 5 (Inglese e Francese) la prova orale si svolge interamente nella lingua straniera". La prova orale consiste: a) in una lezione simulata, della durata di 30 minuti, su una traccia estratta dal candidato 24 ore prima della data programmata per la sua prova orale. A tal fine la commissione predispone un numero di tracce pari a tre volte il numero dei candidati. Le tracce estratte sono escluse dai successivi sorteggi; b) in un colloquio immediatamente successivo, della durata massima di 30 minuti, nel corso del quale sono approfonditi i contenuti, le scelte didattiche e metodologiche della lezione di cui alla lettera a). Come da bando, il MIUR precisa inoltre che "la prova orale della scuola primaria comprende anche l'accertamento della conoscenza della lingua inglese". Per superare la prova orale, la commissione assegna alla prova un punteggio massimo di 40 punti ed è superata dai candidati che conseguono un punteggio non inferiore a 28 punti. I titoli presentati dai candidati, invece, non potranno superare il punteggio massimo di 20 punti. Infine, "la commissione giudicatrice provvede alla compilazione di una graduatoria di merito in cui sono inclusi i candidati che hanno superato la prova orale, attribuendo a ciascuno di essi un punteggio finale espresso in centesimi corrispondente alla somma dei punteggi ottenuti nella valutazione" delle varie prove del concorso docenti. Se il MIUR riuscirà a concludere, come si prefissa, l'intera procedura concorsuale in 10 mesi, e assumere i primi insegnanti entro l'1 settembre, potrà rivendicare il fatto di essere "in assoluta controtendenza con il passato e con quanto ancora oggi avviene nei concorsi del pubblico impiego", come già sottolinea il Ministero dell'Interno.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: