le notizie che fanno testo, dal 2010

MIUR esercitatore: per CGIL configura elementi di illegittimità

Continuano le polemiche dei candidati del concorso scuola rispetto alla scelta del MIUR di non pubblicare integralmente la batteria dei test della prova preselettiva, con le relative risposte corrette. La FLC CGIL, infatti, che l'Esercitatore del MIUR "risulta non corrispondente alla previsione normativa e configura anche elementi di illegittimità".

Continuano le polemiche dei candidati del concorso scuola 2012, rimaste finora parzialmente inascoltate dal MIUR. Al centro del dibattito l'Esercitatore MIUR della prova preselettiva, e le sue modalità di fruizione. Rispetto ai passati concorsi, infatti, questa volta il MIUR ha deciso di non pubblicare integralmente la batteria dei test, con le relative risposte corrette, preferendo invece la formula dell'Esercitatore online, composto da 70 sessioni da 50 domande. L'esercitatore del MIUR, però, è un software programmato in Java che il candidato del concorso scuola può utilizzare solo se usufruisce di una connessione internet. Inoltre, l'Esercitatore del MIUR non sembra avere affatto i requisiti di "accessibilità" , nonostante le pubbliche amministrazioni siano obbligate per legge a tutelare il diritto di accesso ai servizi informatici e telematici delle persone disabili. Nel bando del concorso scuola, infatti, viene citata la legge 12 marzo 1999, n. 68, recante norme per il diritto al lavoro dei disabili, che stabilisce all'articolo 16 come i disabili possano "partecipare a tutti i concorsi per il pubblico impiego, da qualsiasi amministrazione pubblica siano banditi" e che "a tal fine i bandi di concorso prevedono speciali modalità di svolgimento delle prove di esame per consentire ai soggetti suddetti di concorrere in effettive condizioni di parità con gli altri".

Non è dato sapere se al concorso scuola si siano iscritti dei candidati con delle disabilità, ma se è vero che, come riporta Orizzontescuola.it, "essi svolgeranno la prova nell'ultimo turno di ciascuna giornata con un software dedicato", qualcuno potrebbe domandarsi perché l'Esercitatore del MIUR, invece, non sembri presentare almeno caratteristiche di accessibilità.

Anche la FLC CGIL fa notare, comunque, che la modalità attuale in cui il MIUR propone i test della prova preselettiva del concorso scuola 2012 presenta delle "pecche", tanto da sottolineare che "risulta non corrispondente alla previsione normativa e configura anche elementi di illegittimità", nonostante, rivela il sindacato, ci sia stato "da parte del Dipartimento per la programmazione, un maldestro tentativo di dimostrare che questa modalità è più favorevole ai candidati". La FLC CGIL, quindi, denuncia di aver "duramente contestato, unitamente alle altre organizzazioni sindacali, questo atteggiamento che vorrebbe imporre ai candidati, già sottoposti a complicate procedure, anche le modalità con le quali prepararsi alla prova preselettiva" del concorso insegnanti. "Ben vengano gli strumenti di simulazione - continua quindi il sindacato - ma questo non può impedire che siano comunque messi a disposizione, in modo trasparente, tutti i quesiti con le relative risposte esatte" in maniera tale da lasciare ad "ogni candidato la possibilità di scegliere la migliore modalità per la propria preparazione".

Pubblicare integralmente le domande e le risposte corrette della prova preselettiva del concorso scuola eviterebbe anche una serie di "speculazioni già in atto", conclude infatti la FLC CGIL. Su internet e non solo, infatti, in questi giorni sono apparsi diversi "prodotti" che pubblicizzano simulatori con tutte le soluzioni dei quiz, solo che spesso i test presentati non sono quelli presenti dell'Esercitatore del MIUR ma altri "simili".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: