le notizie che fanno testo, dal 2010

MIUR: ammessa carta e penna a prova preselettiva concorso scuola

Una direttiva del MIUR alle Commissioni che vigileranno sul corretto svolgimento della prova preselettiva del concorso scuola 2012 "raccomanda" di "assicurare una congrua dotazione di fogli di carta bianca e di penne". Il candidato, quindi, potrà svolgere i test dell'Esercitatore del MIUR non solo attraverso complicati calcoli mentali.

Mentre oltre 300mila candidati si accingono, quotidianamente, a "scoprire" le 3.500 domande attraverso l'Esercitatore pubblicato sul MIUR, da cui verranno estratti i quiz della prova preselettiva del concorso insegnanti, una buona notizia sembra giungere dal Ministero dell'Istruzione. L'Esercitatore del MIUR ha generato, in questi ultimi giorni, non poche polemiche, non solo perché non fornisce le risposte corrette ai candidati del concorso scuola ma anche perché non dà la possibilità di avere un documento, magari scaricabile, con tutti i test. Adottando solo l'Esercitatore, il MIUR rischia infatti di essere "artefice di una clamorosa discriminazione dei partecipanti al concorso", come sottolinea l'Anief , sia perché non tutti i partecipanti del concorso scuola potrebbero avere la possibilità di connettersi ad internet per "studiare" le domande e le risposte della prova preselettiva sia perché il software non sembra affatto "accessibile".

L'accessibilità sembra invece essere un requisito fondamentale (oltre che obbligo di legge per le pubbliche amministrazioni), visto che tra le "indicazioni operative" dirette dal MIUR alle Commissioni che si occuperanno del corretto svolgimento della prova preselettiva del concorso docenti, che si terrà tra il 17 e il 18 dicembre 2012, si "raccomanda" di avere "la massima attenzione (...) sulla necessità che ai candidati con disabilità vengano assicurati tutti gli ausili previsti dalla normativa vigente e previamente concordati con gli interessati, anche avvalendosi dei supporti tecnici e dell'assistenza forniti dalle associazioni dei disabili". Una "attenzione" che però il MIUR non sembra aver prestato con il suo Esercitatore.

In queste stesse "indicazioni", però, si legge anche che le Commissioni debbono "assicurare una congrua dotazione di fogli di carta bianca e di penne da rendere disponibile presso ogni postazione informatica". Una notizia che probabilmente farà piacere a molti candidati, visto che nel bando del concorso scuola 2012 veniva stabilito che durante lo svolgimento della prova preselettiva i concorsisti oltre a non poter introdurre nella sede d'esame "appunti manoscritti, libri, dizionari, testi di legge, pubblicazioni, strumenti di calcolo, telefoni portatili e strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati" non potevano portare neanche "carta da scrivere". Molte domande della prova preselettiva, come da Esercitatore, presentano però dei quiz matematici e di logica dove un pezzo di carta aiuta non poco al ragionamento. Finora, in mancanza di indicazioni precise da parte del MIUR, molti candidati si stavano già "esercitando" a fare tutti i calcoli a memoria. La direttiva del MIUR, perciò, rassenererà tutti quei concorsisti che, oltre a cercare di memorizzare l'intera batteria dei test composta da 3.500 domande a risposta multipla, stavano diventando anche esperti di calcolo mentale o di matematica vedica.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: