le notizie che fanno testo, dal 2010

Esercitatore MIUR: domande informatica hanno "messaggi pubblicitari"

Nonostante il giorno della prova preselettiva del concorso scuola 2012 si avvicina, le polemiche intorno all'Esercitatore del MIUR proseguono, con chi fa notare come per esempio le domande di "competanze digitali" contengono "messaggi pubblicitari".

Il 17 e 18 dicembre 2012 si svolgerà la prova preselettiva del concorso scuola 2012. Poche ore ancora, quindi, per gli oltre 300mila candidati per ripassare le 3.500 domande, da cui verranno estratte le 50 della prova preselettiva in sede d'esame, con l'Esercitatore pubblicato sul sito del MIUR. MIUR che ha preferito ignorare le numerose proteste di chi chiedeva non solo un documento stampabile dell'intera banca dati delle domande ma anche di chi insisteva nel volere le risposte corrette. Una ostinazione basata non tanto per il fatto di "imparare a memoria" le risposte, come voleva evitare il Ministro Framcesco Profumo, ma soprattutto per avere una maggiore trasparenza sui quesiti. Nonostante infatti il MIUR abbia messo a disposizione un modulo per le segnalazioni (indirizzo che non sembra più raggiungibile), finora sul sito del Ministero dell'Istruzione non è mai stata data notizia di correzioni a domande e risposte, e questo nonostante alcuni candidati abbiano invece riscontrato delle variazione nei quiz nel corso del tempo, come si legge in alcuni forum del settore.

Qualcuno però si è preso l'onere di pubblicare una pagina con le domande relative alle "competenze digitali", evidenziando vari errori e formulazioni non corrette. Renzo Davoli, professore associato di Informatica all'Università di Bologna ma anche, a scelta del lettore come da presentazione sul suo sito, "un hacker e un sostenitore del software libero", si domanda infatti chi possa aver mai "preparato il test di 'Competenze Digitali' " per il concorso scuola, visto che sono "domande inutili, discriminatorie, scritte con linguaggio improprio, con numerosi errori e quasi nulla hanno a che fare con la valutazione del grado di 'cultura digitale' dei candidati". Davoli evidenzia quindi come "su 490 domande 54 presentano risposte errate di cui:
- almeno 15 hanno errori gravi;
- 106 fanno riferimento a dettagli relativi solo ai sistemi operativi Windows, e quindi discriminatorie verso chi usa altri sistemi operativi (GNU-Linux o MacOS);
- Compare nelle domande 92 volte la parola Windows, 36 la parola Word, 34 la parola Excel, 12 volte .doc".

Insomma, il test della prova preselettiva "contiene quindi messaggi pubblicitari", fa notare Davoli, sottolineando come infatti "cita sempre specifici programmi, non concetti o classi di applicazioni", e cioè "sarebbe come se in un testo per le scuole guida comparissero sempre le parole Fiat, Panda, Cinquecento". Renzo Davoli riflette quindi sul fatto che per il MIUR le "competenze digitali" sembrano corrispondere "al 'saper usare un computer', anzi uno specifico tipo di computer, con uno specifico sistema operativo e specifiche applicazioni", e siccome il professore non vuole certo essere "distruttivo" nella sua critica ha persino preparato un suo elenco di domande, sicuramente molto più vicine a quelle "competenze digitali" che un insegnante dovrebbe conoscere, come per esempio:
- Cosa è l'Informatica?
- Cosa è un Blog?
- Cosa è un Wiki?
- A cosa serve un sevizio di Social Networking?
- Cosa è un Linguaggio di Programmazione?
- Cosa è un Algoritmo?
- Cosa è una Licenza d'Uso?
- Cosa è un Protocollo di Comunicazione?
- Quale è la differenza fra Internet e il Web?
- Cosa significa Net Neutrality?

Renzo Davoli considera quindi le domande di "competenze digitali" della prova preselettiva proposte dall'Esercitatore del MIUR una vera e propria "pubblica vergogna", tanto che si augurava (le osservazioni sono state pubblicate il 2 dicembre) che il ministro Francesco Profumo vi ponesse rimedio perché, conclude, "dalla qualità della selezione del personale docente deriva la qualità della scuola e di conseguenza il grado di cultura delle future generazioni" e quindi "è inutile fare manovre e manovrine se poi si butta via la vera ricchezza del paese". Naturalmente, le domande di "competenze digitali" della prova preselettiva del concorso scuola sono rimaste immutate nell'Esercitatore del MIUR, e tali saranno il giorno dell'esame.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: