le notizie che fanno testo, dal 2010

Concorso scuola 2012: appello in Parlamento per sospensione bando

Il bando del concorso scuola uscirà martedì 25 settembre 2012 ma le ultime notizie non riguardano tanto i requisiti necessari per l'iscrizione quanto un appello rivolto al Parlamento affinché sospenda il concorso insegnanti.

Il 25 settembre 2012 è prevista la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando di concorso della scuola , che assegnerà 11.892 posti da insegnante. Nonostante la data dell'uscita del bando, e quindi delle iscrizioni per il concorso scuola, è ormai prossima, non si placano le polemiche. Dopo la manifestazione del 22 settembre dei precari della scuola, la FLC CGIL rinnova l'appello al Parlamento affinché si faccia promotore della sospensione delle procedure per il bando di concorso insegnanti 2012. "La scuola pubblica sta vivendo uno dei momenti più drammatici degli ultimi 10 anni. La mancanza di risorse economiche e di personale si coniuga con i problemi strutturali delle scuole: dall'edilizia scolastica fatiscente alla mancanza di laboratori adeguatamente attrezzati si sconta un ritardo di investimenti che rischia di incancrenire i problemi storici della scuola italiana" si legge infatti nell'appello rivolto al Parlamento affinché blocchi, almeno provvisoriamente, il concorso scuola, ritenuto dalla FLC CGIL "inutile e costoso" (il ministro Profumo ha dichiarato lo stanziamento di 1 milione di euro). Il sindacato sottolinea infatti che in questa fase che sta attraversando la scuola, indire un bando di concorso insegnanti non è certo la priorità, poiché i fondi potrebbero essere destinati a tante altre esigenze, tra cui la stabilizzazione di quei precari che da molti anni con professionalità operano nelle istituzioni scolastiche. Per questo la FLC CGIL chiede al Parlamento di intervenire per sospendere il bando di concorso scuola e mettere invece "in campo un piano di investimenti che restituisca dignità di obiettivi alla scuola pubblica e consegni speranze anche ai giovani che vogliono impegnarsi nella docenza".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: