le notizie che fanno testo, dal 2010

Bestemmie a 8 anni in classe lavate con sapone. Mamma denuncia maestre

Un bambino della terza elementare, di 8 anni, bestemmia in classe. La mamma denuncia le maestre per abuso di mezzi di correzione, sostenendo che per punire il figlio gli avrebbero fatto lavare la bocca con acqua e sapone. Preside e gli altri genitori stanno con le maestre.

Un bambino di soli 8 anni dice parolacce e alla fine bestemmia in classe. Le due maestre, stando al racconto della madre che le ha denunciate per abuso di mezzi di correzione, avrebbero punito il bambino facendogli sciacquare la bocca con acqua e sapone. La madre del bambino che bestemmia in terza elementare e che sembra abbia anche diversi comportamenti violenti, tanto che "il numero di alunni della classe è sceso in breve tempo da 25 a 18 bambini", chiede anche la sospensione dal servizio delle due maestre. La preside risponde però che le due insegnanti sono sempre state ottime educatrici e attenderà l'esito delle indagini della Procura di Torino prima di prendere qualsiasi decisione. Dalla parte delle maestre anche tutti gli altri genitori, che in un comunicato si schierano nettamente e spiegano che "I comportamenti irrispettosi e violenti di quel bambino si stavano protraendo dall'inizio dell'anno sia nei confronti delle insegnanti, sia nei confronti degli altri bambini della classe - tanto che appunto - Alcuni genitori, stanchi, avevano deciso di portare altrove i propri figli". Forse le due insegnati erano esasperate (il che non giustificherebbe il gesto), forse non hanno mai commesso il fatto, forse hanno inflitto una punizione eccessiva, e tutto questo lo accerterà la magistratura. Certo è che la situazione degli insegnanti in Italia nei confronti di alcuni genitori è diventata molto delicata perché il docente del "terzo millennio" si sente in molti casi abbandonato non solo dalle istituzioni ma anche da quel rispetto che una volta faceva togliere il cappello alla gente quando si incontrava un educatore.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# bambini# genitori# Italia# terzo millennio# Torino