le notizie che fanno testo, dal 2010

Attentato Brindisi: nessuna svolta, né indagati né arrestati

Cambia il reato iscritto per l'attentato di Brindisi, divenuto "strage aggravata dalla finalità di terrorismo". In questura ascoltato un uomo , forse quello ripreso dalla telecamera, ma nessun arresto o indagato.

Mentre a Mesagne si celebravano i funerali di Melissa Bassi, la studentessa uccisa dall'esplosione di una bomba piazzata davanti alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi, inquirenti e investigatori continuano a cercare l'autore della "strage aggravata dalla finalità di terrorismo", come è stato iscritto il reato.
Il procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso, spiega infatti che "una volta esclusa l'ipotesi di un movente personale nei confronti di una sola delle vittime non c'è dubbio che qualsiasi altra ipotesi ha un effetto intimidatorio, sia che il gesto provenga da un singolo isolato, sia da un pazzo, sia da un'organizzazione eversiva, sia dalla mafia o dalla Sacra Corona Unita".
L'arcivescovo della diocesi di Brindisi-Ostuni, Rocco Talucci, che ha celebrato la messa funebre per Melissa Bassi, ha invitato l'autore dell'attentato a costituirsi perché "meglio una punizione della giustizia umana, che rimanere a lungo in una falsa libertà".
"In questo momento e nelle prossime ore", però, non ci saranno "né indagati, né fermati, né arrestati" precisa il Capo di Gabinetto della questura di Brindisi, Anna Palmisano, nonostante nell'arco di tutta la giornata di lunedì si sono rincorse voci di una possibile "svolta".
Sembra infatti che sia stato sentito in questura un uomo che potrebbe essere la persona inquadrata da una telecamera vicino alla scuola di Brindisi, nonché suo fratello e alcuni altri testimoni. Gli investigatori, però, starebbero verificando l'alibi fornito dall'uomo.
L'uomo, di mezza età, sarebbe stato individuato perché, come colui immortalato nel video, ha una mano offesa e un'andatura claudicante. Inoltre, sarebbe un perito elettronico, e quindi presumibilmente in grado di fabbricare l'ordigno che ha ucciso Melissa Bassi, ferito gravemente Veronica Capodieci e altri 6 ragazzi e ragazze. A tarda serata, però, ancora nessun arresto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: