le notizie che fanno testo, dal 2010

Adro: Lancini denunciato da CGIL per i simboli "rimasti"

Ancora Adro, ancora il "simbolo partitico" del Sole delle Alpi che campeggia sul tetto e in altri luoghi della scuola. Per questo la Cgil ha denunciato Oscar Lancini che però, per eliminare tutti i simboli, come ordinava il giudice, aspetta il ricorso del 26 gennaio.

Erano 700 i simboli del Sole delle Alpi nella scuola di Adro. Erano dovunque, su banchi, vetrate, zerbini, posaceneri e sul tetto dell'edificio scolastico. A fine novembre c'è voluto un giudice del lavoro per decidere (dietro ricorso della Camera del Lavoro, Flc e CGIL presentato l'11 ottobre 2010) la rimozione definitiva "a spese del Comune di Adro del simbolo partitico" e "l'esposizione della Bandiera della Repubblica Italiana e di quella dell'Unione europea in modo permanente". Ma qualche simbolo è rimasto, ad esempio quello sul tetto della scuola tanto che la CGIL di Brescia ha denunciato il sindaco di Adro Oscar Lancini per non aver rimosso, come ordinava il giudice, i simboli del Sole delle Alpi.
Lancini ha fatto sapere che aspetterà la decisione sul ricorso che ha presentato al giudice e che prima di allora, come si è sentito nei TG, non procederà "per non pagare due volte" (nel caso il ricorso, per il mantenimento dei simboli, fosse accolto). Ma dall'altra parte pare che la decisione del giudice per rimozione del "simbolo partitico" fosse da adempiere immediatamente e non prevedesse l'esecuzione "post eventuale ricorso" (che si discuterà il 26 gennaio prossimo).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: